Redazione

Redazione

Domenica, 17 Giugno 2018 18:34

NUOVO RECORD PER AYOUB IDAM

Ancora una prestazione di spessore per Ayoub Idam, impegnato venerdì sera in serie unica insieme ai big sui 3000m piani al 27° Meeting internazionale di Conegliano Veneto (Treviso). Dopo l’argento di Agropoli incassato il 2 giugno scorso sulla distanza dei 5000m agli italiani di categoria, in Veneto il diciasettenne Idam prova a migliorare il suo personale nell’ex specialità olimpica, affidandosi ai ritmi a lui assai calzanti imposti da Chiappinelli e company. Con cadenza da metronomo Ayoub Idam passa regolare sia al primo che al secondo mille chiudendo con un ottimo 6° posto in 8:19.71, migliorandosi di ben 15 secondi rispetto al suo vecchio pb. La prova è stata vinta dal keniano Philimon Maritim con 8:00.97, davanti allo junior rumeno Adrian Garcea (8:02.77). L’importante crono fatto registrare dal mezzofondista magrebino-crotonese allenato da Scipione Pacenza, lo colloca ora di fatto in testa alla graduatoria delle migliori prestazioni stagionali italiane di categoria sulla distanza, superando proprio in questa speciale classifica il suo antagonista e connazionale Nasim Amsellek, che gli ha soffiato sul filo di lana l’oro ad Agropoli. L’agognata cittadinanza italiana ancora in itinere, non consente al talentino della Cosenza K42 di annoverare il suo tempo anche come record regionale, appartenente tuttora con 8.20.40 al mito dell’atletica mondiale Francesco Panetta.   

Il talentuoso Ayoub Idam a distanza di un anno, sfiora un altro titolo tricolore su pista. Dopo l’oro di Rieti conquistato ai campionati Allievi sulla distanza dei 3000 metri, sabato 2 giugno sulla nuova pista azzurra Pietro Mennea di Agropoli, il magrebino-crotonese ha impreziosito ulteriormente la sua bacheca di trofei ai campionati italiani Juniores e Promesse, conquistando un argento che sa di oro. Impegnato sulla prova dei 5000 metri, nonostante l’iniziale andatura soft con passaggio ai 2000m in 6’18’’, Idam legge bene la gara prendendo l’iniziativa a metà dei 12 giri mezzo, alzando il ritmo e sfilacciando il gruppo per evitare soprese finali. In testa fino a 600 metri dall’arrivo, subisce il sorpasso del connazionale Nesim Amsellek che lo anticipa sul traguardo di 56 centesimi di secondo, concludendo con il tempo di 14’58’’.

Ayoub in gara ad Agropoli
Ayoub Idam al comando dei 5000 metri sulla pista di Agropoli   

Giovedì, 14 Giugno 2018 22:01

DOPPIO TRIONFO PER ALBERTO GIUNGATO

A distanza di otto giorni Alberto Giungato, giovane talento giallonero, sbaraglia la concorrenza sulla distanza dei 10 km su strada, imponendosi sabato 2 giugno alla 6^ edizione della Capocolonna-Crotone e domenica 10 giugno alla 9^ Corrinfiore, distaccando di netto gli avversari. Diciotto i secondi inflitti ad Antonio Amodeo della Corricastrovillari, giunto secondo sul lungomare pitagorico e un minuto e ventotto il distacco tra sé e Federico Cottone, tesserato Scuola Atletica Krotoniate, argento all’arrivo fissato nel cuore della città florense. Il ventunenne in forza dalla scorsa stagione alla Cosenza K42, mezzofondista allenato a Crotone da Coach Pacenza e ritenuto dal club bruzio elemento fondamentale per il futuro, vanta 4:05.62 sui 1500m e 9:13.40 sui 3000m, crono che lo incoronano attualmente tra l’élite dell’atletica assoluta regionale.


Giungato a SGF
Alberto Giungato taglia il traguardo della Corrinfiore         

Martedì, 15 Maggio 2018 17:18

COSENZA K42 ALLA CORSA DEL MITO

Sabato 12 maggio nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, test probante per i runners di K42 in vista delle prossime impegnative sfide inserite nel CdS master calabrese. Alla 9ª Corsa del Mito, gara su strada da Palinuro a Marina di Camerota di 15 km, vinta in 44’41’’ dal keniano Paul Tiongik, tesserato GP Parco Apuane del presidente Graziano Poli, in evidenza Luigi Imbrogno classificatosi 21° assoluto con il tempo di 55’46’’. Damiano Spina in 57’21’’ si posiziona 33esimo. A suo agio Massimiliano Caputo, su un tracciato a lui assai congeniale, conclude in 57’45’’. Stefano Bruno in ripresa, blocca il cronometro su 1h00’20’’. Silvio Cappa fa 1h02’48’’ e Massimino Cozza 1h04’07’’. Bene anche gli atleti master Massimiliano Artuso, Biagio Lamanna e il campano Gelsomino Cardellicchio.
Massimiliano Caputo a Palinuro
Massimiliano Caputo in gara con il pettorale 541

Giovedì, 10 Maggio 2018 15:26

COSENZA K42 DI CORSA AL NORD

Aldo Carbone, Armando Remorini e Salvatore De Cesare per un weekend podisti protagonisti al nord. Buon test a Lucca per Aldo Carbone, in vista dell’imminente maratona, classificatosi 10° assoluto in 1h17’30’’ su 1108 arrivati, all’Half Marathon disputatasi domenica 6 maggio intorno le mura della città toscana. In Liguria, stesso giorno, Armando Remorini si immola alla 48° edizione della Corsa al Monte Faudo, gara su bi-superficie asfalto/sterrato di 25 km in provincia di Imperia, con arrivo in quota a 1146mt slm. 1h57’05’’ il tempo impiegato da Armando Remorini per chiudere la distanza, classificandosi al 10° posto assoluto e 3° di categoria. Sulle rive del lago di Como, Salvatore De Cesare chiude 7° di categoria i 21 km della Run in’Como con il real time di 1h43’56’’. All’estrema punta dello stivale, sulla pista di Siderno (RC), sabato 5 maggio Ayoub Idam si aggiudica i 1500m al CdS Assoluto in 4:00.13. Alla quarta prova del CdS di corsa su strada master, disputatasi domenica a Castrovillari, in evidenza Francesco Turano (4° assoluto) e Luigi Imbrogno (7° assoluto). Posizione in classifica immutata per il team del presidente Vecchio.

 Salvatore De Cesare
Salvatore De Cesare in gara a Como


De Bernardo Forte e Franzese
De Bernardo, Forte e Franzese in azione sul tracciato di Castrovillari

 

Alberto Caratozzolo e Luca Ursano in auge domenica scorsa sulle strade calabresi nel doppio impegno agonistico di Lamezia Terme e Palmi. Alla Panoramica di Primavera, sulla distanza dei 10 km, lo junior giallonero Luca Ursano si aggiudica la rinnovata edizione della classica lametina in 36’43’’, anticipando di oltre un minuto l’atleta di casa Antonio Maggisano della Libertas Atletica Lamezia. Al 29° Trofeo Podistico Città di Palmi, in evidenza Alberto Caratozzolo capace di assicurarsi un secondo posto assoluto sull’impegnativo circuito cittadino di 8,250 km. Eccellente scalatore e discesista si è rivelato Francesco Turano, abile a recuperare posizioni in progressione raggiungendo un meritato bronzo in 28’25’’. La kermesse palmese, valida anche come terza prova del CdS Master di corsa su strada, ha registrato l’arretramento di un gradino del podio rispetto a quanto conseguito nelle prime due tappe, lasciando comunque inalterata la classifica provvisoria. Tra gli over35 bruzi, oltre al top Turano, da segnalare il puntuale contributo degli altri runners di San Pietro in Guarano. Il 2° posto SM50 di Luigi Imbrogno in 29’24’’ ed il 3° SM45 di Massimiliano Caputo in 30’51’’, valgono insieme 197 punti dei 1378 totali realizzati dal club. L’irruente 4° posto del funambolo Mariano Gaudiello, all’arrivo in 30’59’’, consegna 97 punti al bottino di giornata di K42 ed il 5° di Massimo Palermo, entrambi SM40, ne porta 96. Nella stessa categoria super performance di Luca Consolo, alias Borsalino Run, 7° posto con in dote 94 punti. Ottimo il 4° posto SM60 con dedica al presidente Vecchio, di Salvatore De Cesare. Preziosi gli apporti ottenuti nelle rispettive categorie da parte di Massimo Ragusa, Giovanni Curia, Diego Bruno, Antonio Forte, Roberto Caruso, Domenico Principato, Salvatore Muzzillo, Benedetto Andreoli, Alessandro Vitale, Angelo Sorcale, Biagio Lamanna, Franco Rinaldi e Luigi Covelli. Tra le donne podio per Sabrina Gioberti (2ª SF40). Nella medesima categoria buon ottavo posto di Emanuela Fiorino. Stefania De Napoli è 5ª tra le SF45. Maria Gabriella Bartoletti e Rosetta Strancone si impongono in SF55 e SF65.

Salvatore De Cesare in fase di sorpasso
Salvatore De Cesare conquista posizioni in categoria  

Al conferimento della Bandiera Azzurra da parte della Fidal alla città di Cosenza, come comune particolarmente distintosi negli ultimi anni nel favorire la pratica della corsa e del cammino, è stata invitata anche l’Asd Cosenza K42, società sportiva attiva da oltre un decennio sul territorio urbano, alla quale è stato riconosciuto un ruolo rilevante nella divulgazione del messaggio corsa uguale benessere. Alla celebrazione svoltasi sabato 28 aprile presso il Museo Multimediale di piazza Bilotti, apprezzato l'intervento di Maurizio Leone, che ha ripercorso la sua esperienza personale partita da Cosenza e che ha fatto di lui un campione dell’atletica leggera nazionale.

Cosenza K42 in attività anche durante i festivi. Al 15° Meeting Città di Acquaviva, manifestazione nazionale di atletica leggera su pista riservata alla categoria assoluti maschile e femminile, tenutosi mercoledì 25 aprile ad Acquaviva delle Fonti in provincia di Bari, Ayoub Idam ha esordito sulla distanza dei 5000 metri vincendo in batteria unica con il tempo di 15’20’’. La prova di Idam, da solo in testa dall’inizio, è stata penalizzata dai continui doppiaggi effettuati in esterno e dal vento contrario sul rettilineo d’arrivo. Crono comunque valido come tempo minimo per la partecipazione ai campionati italiani individuali juniores e promesse che si svolgeranno dall’1 al 3 giugno ad Agropoli (SA). Sulla distanza dei 1500 metri Alberto Giungato, con un'ottima rimonta si è classificato al secondo posto in 4’11.54, prestazione svantaggiata da 3.8m di vento contro al secondo. Riconoscimento in sede da parte della dirigenza, con consegna di t-shirt ricordo, alle Cadette K42 per la vittoria del Calabria Cross 2018.

Alberto Giungato ad Acquaviva
Alberto Giungato sul podio

Cadette 
La premiazione delle Cadette 

Giovedì, 26 Aprile 2018 23:52

RECORD DI PRESENZE AL ROTARY DAY RUN

La 4ª edizione del Rotary Day Run, svoltasi domenica 22 aprile a Rende (CS), passa agli annali podistici come evento con il più alto numero di partecipanti degli ultimi anni in Calabria. Oltre 450 runners tra agonisti e non, hanno invaso alle 9:30 le vie del centro urbano rendese formando un lungo serpentone colorato dislocatosi lungo via rossini, via cavour e viale principe, per un totale di 10 km di laboriosi falsipiani in successione alternata. La gara open, valida come 2ª prova del CdS master di corsa su strada, ha replicato in testa alla corsa il dominio fatto registrare in quest’ultimo periodo dei senior dell'Asd Corricastrovillari, aggiudicatisi con merito i primi due gradini del podio assoluto con Marco Barbuscio, giunto al traguardo in solitaria in 32’26’’ e Antonio Amodeo, bravo a scrollarsi sul rettilineo finale il tallonamento asfissiante del lametino Antonio Bruno della Libertas, chiudendo la sua prova in 33’33’’. Quarto posto in classifica generale e primo giallonero a varcare il gonfiabile antistante il sagrato di San Carlo Borromeo, l’evergreen SM50 Francesco Turano con il tempo di 34’11’’. La contesa femminile ha proclamato vincitrice dell’ambita kermesse rotariana, la 33enne Francesca Paone tesserata Hobby Marathon Catanzaro, davanti a Faustina Bianco della Dojo Judo Running e a Chiara Raffaele della Cosenza K42. Per computare i 1397 punti assegnati in graduatoria maschile master al club del presidente Pino Vecchio, sono stati ‘selezionati’ i migliori 16 punteggi, come previsto dalle nuove norme Fidal, prodotti dai 48 atleti schierati dalla società bruzia. Il 1° posto SM50 conseguito da Francesco Turano, ha generato il massimo dei punteggi acquisibili per singolo atleta (100 punti). I due secondi posti SM40 e SM50 di Domenico Focà e Luigi Imbrogno, insieme immagazzinano 198 punti. Il 3° posto SM45 di Massimiliano Caputo ha reso 98 punti. Il 5° posto SM35 di Giuseppe Focà, 96 punti. Il 6° e 7° posto SM50 di Antonio Posa e Massimo Ragusa, collettivamente produce 189 punti. Damiano Spina SM35 e Massimo Palermo SM40, ambedue in 8ª posizione tra i rispettivi pari età, totalizzano insieme 186 punti. Il 9° posto SM40 di Stefano Bruno e quello di Giovanni Curia tra gli SM55, valgono per il forziere giallonero 184 punti. Salvatore De Bernardo con il 10° posto SM50, regala al suo team 91 punti. Il doppio 89 punti realizzato sia da Daniele Percacciuolo tra gli SM35 che da Vittorio Iantorno tra gli SM40 (entrambi 12esimi), viene conteggiato una sola volta. I restanti 3 punteggi da ‘pescare’ tra le categorie ‘alte’ arrivano da Angelo Sorcale (3° SM65 con 58 punti), da Antonio Gianni (6° SM60 con 55 punti) e da Salvatore De Cesare (8° SM60 con 53 punti). A realizzare il punteggio master femminile, contribuiscono tutte le atlete in gara: Sabrina Gioberti, Emanuela Fiorino, Stefania De Napoli, Maria Gabriella Bartoletti e Rosetta Strancone. In graduatoria provvisoria maschile si conferma in testa la Libertas Atletica Lamezia, davanti a Cosenza K42 e Hobby Marathon Catanzaro. Tra le donne leadership a Hobby Marathon Catanzaro su Atletica Sciuto Reggio Calabria e Dojo Judo Running. Le lady di Cosenza K42 stazionano in 5ª posizione. La committenza del Rotary Club di Rende, rappresentata nei ruoli operativi dal presidente Maurizio Bonofiglio, dal vice Antonino Morabito e dal segretario Attilio Romano, che per il 4° anno consecutivo ha affidato il 'confezionamento' della manifestazione alla Cosenza K42, nell'esprimere viva soddisfazione per la riuscita dell'evento, è già proiettata verso il perfezionamento dell'edizione 2019.    

A1

Gli atleti master K42 

A2

Speaker e autorità Rotary 

Mercoledì, 25 Aprile 2018 10:36

COSENZA K42 PROMUOVE L’ATLETICA ALL’UNICAL

Il protocollo d’Intesa tra il CRUC e l’Asd Cosenza K42, sottoscritto lo scorso gennaio, ha generato il secondo evento in pochi mesi. Dopo l’iniziativa “M'illumino di Meno 2018”, in collaborazione con la trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio Rai2, le due associazioni hanno promosso lunedì 16 aprile, presso l’Aula Magna dell’Università della Calabria, una giornata di studio su Sport e Alimentazione, patrocinata dal Corso di Laurea Magistrale in Scienza della Nutrizione. A disquisire sul tema il prof Piero Incalza, Responsabile ed Advisor FIDAL Nazionale per il settore Mezzofondo, nonché innovatore al Centro Studi Federale per avere introdotto nelle discipline d’endurance metodiche d’allenamento basate sulla forza. A coadiuvarlo nei lavori gli ex atleti top-level Giacomo Leone (vincitore della maratona di New York), Ottavio Andriani (olimpionico) e Maurizio Leone (campione italiano di cross), che hanno illustrato le proprie esperienze sul campo. Ad aprire i lavori il Magnifico Rettore prof Gino Mirocle Crisci, il quale dopo avere illustrato agli ospiti l’offerta formativa del Campus Universitario, ha presentato il progetto in itinere della Cittadella dello Sport che include tra diversi impianti sportivi, anche una pista di atletica leggera con annesse infrastrutture funzionali al suo utilizzo, finalizzate alla candidatura per ospitare eventi di carattere nazionale ed internazionale. Partendo da un excursus esemplificativo sui concetti di costo energetico e rendimento meccanico negli sport di resistenza, il prof Incalza ha esposto analiticamente la relazione fra durata e intensità nell’attivazione del metabolismo lipidico nell’organismo dei campioni, fonte energetica principale nelle attività aerobiche prolungate. A chiusura dei lavori si è aperta una tavola rotonda/dibattito tra gli ospiti e gli studenti di Farmacia e Scienze della Nutrizione.