Redazione

Redazione

Mercoledì, 13 Marzo 2019 06:58

AYOUB IDAM CAMPIONE D’ITALIA JUNIORES

Oro ridondante per Ayoub Idam ai campionati italiani di corsa campestre, riservati alle categorie assolute, organizzati sabato 9 e domenica 10 all’interno del parco naturale La Mandria di Venaria Reale, in provincia di Torino. Fino ad ora il mezzofondista crotonese, svezzato, allenato e coccolato da coach Pacenza, non aveva mai sentito risuonare l’inno tricolore, nemmeno dai gradini più bassi del podio, in questa specialità a lui non del tutto congeniale. E proprio quando nessun bookmakers accreditava chance al talentino della K42, Ayoub Idam si aggiudica il metallo più prezioso nella categoria Juniores. Cauto e concentratissimo, Idam rimane in scia degli apripista per i primi due chilometri a vigilare su eventuali iniziative intraprese dagli avversari intenti a regolare le andature di corsa. Il tatticismo predomina per buona parte della gara, tant’è che al passaggio del 5° km i primi dieci atleti sono racchiusi in un solo secondo. Scremata di numeri la testa del serpentone dei giovani runners, restano in cinque al comando a contendersi le medaglie. A rompere gli indugi prima dell’ultimo giro è Francesco Guerra del RCF Roma Sud, vincitore lo scorso anno a Gubbio (PG) del titolo Allievi, involandosi in un assolo autoritario distanziando di una ventina di metri un terzetto composto da Alain Cavagna dell’Atletica Brembana, Enrico Vecchi dell’Atletica Rodengo e dal magrebino della Cosenza K42. Colpo di scena a 500 metri dall’arrivo con Guerra che rallenta fino a fermarsi prima dell’ultima salita, mutando la sfida ad un gioco a tre. Accelerati i ritmi, Idam percepisce sensazioni positive e cambia marcia di netto, presentandosi davanti a tutti sul rettilineo finale, concludendo gli 8 km con lo sguardo al cielo in 26’14’’. A due secondi Enrico Vecchi, argento. A sei Cavagna, bronzo. Oltre al titolo individuale, i gialloneri portano a casa l’11° posto in classifica di società (ma si ambiva a ben più prestigiose posizioni). La prestazione sottotono di Giacomo Marotta (89° in graduatoria in 29’18’’), insieme all’ottima performance di Pasquale Praticò (96° in 29’24’’) inscrivono per la prima volta il nome del team di via degli stadi nel CdS Juniores di cross. Rammarico al sapore di tachipirina per la squadra senior, deficitaria del top runner Andrea Pranno rimasto a bordo pista, con l’aggiunta dello stop in gara di Edoardo Misurelli. Inseriscono il club in graduatoria Luca Ursano, autore di una prova decisa e senza fronzoli sui 10 km, chiusa in 36’14’’. Completano i tre punteggi necessari ad entrare in classifica, Giovanni Monaco (36’24’’) e Alberto Giungato (36’43’’).

Intervsta a fine garaAyoub Idam intervistato a fine gara

Il tecnico Scipione Pacenza con le medaglie Juniores 2019Le tre medaglie insieme al tecnico Scipione Pacenza

Andrea Pranno fuori gioco prima della partenza della gara seniorAndrea Pranno ai box

Luca Ursano in gara seniorLuca Ursano in gara senior

Briefing pre graBriefing pre gara

Martedì, 26 Febbraio 2019 15:40

COSENZA K42 QUINTO TITOLO ASSOLUTO DI CROSS

Il team podistico K42 si è aggiudicato domenica 24 febbraio il suo quinto titolo regionale consecutivo di cross Assoluto maschile a squadre e il sesto complessivo su sette edizioni disputate. Nonostante le incessanti raffiche di vento gelido condensatesi per tutta la mattinata sul campo gara allestito all’interno dell’azienda agricola Serragiumenta, nel territorio di Altomonte (CS), si è svolta regolarmente la seconda e conclusiva prova del CdS di specialità 2019, assegnataria di diversi titoli in palio. Il diadema Assoluto e Juniores è stato posato sul capo della Cosenza K42 che ha ottenuto così i due pass per partecipare ai prossimi campionati italiani di Torino. Andrea Pranno, bissando la vittoria di Crotone con le medesime modalità, si è confermato sulla distanza dei 10 km ancora una volta leader calabrese indiscusso sullo sterrato. Buon riscatto rispetto alle ultime opache prove per Alberto Giungato, giunto al traguardo in seconda posizione con sprint finale. Il terzo punteggio utile per la classifica dei gialloneri lo conquista il redivivo Luca Ursano, autore di una condotta giudiziosa, quinto in graduatoria con buone sensazioni. Sesta posizione per Giovanni Monaco. Un Edo Sanchez claudicante ha chiuso al 9° posto. In gara anche i due master Mariano Gaudiello (20°) e Gerardo Greco (22°). Sugli 8 km Junior Ayoub Idam vince in scioltezza davanti al compagno di squadra Giacomo Marotta. Quarto posto per Pasquale Praticò. Tra i Cadetti ottimo esordio in K42 di Niccolò Termini, 2° sui 3 km, superato per pochi centimetri da un avversario sulla linea d’arrivo. Tra le Cadette Linda Savaia è terza sui 2 km. Prova sottotono di Sofia Filice (4ª). Tra i Ragazzi 4° posto per Salvatore Savaia. Sara Salerno è 5ª sul 1,5 km categoria Ragazze. Sugli 800 metri Esordienti Sara De Vico si classifica al secondo posto.

Sara Salerno in gara a Serragiumenta
Sara Salerno in gara a Serragiumenta 

Martedì, 26 Febbraio 2019 15:09

K42: DOPPIO BRONZO TRICOLORE CON SOUMA E TURANO

La stagione delle gare indoor regala ancora soddisfazioni alla Cosenza K42. Dopo il terzo posto sui 1500m Juniores ottenuto in rimonta da Ayoub Idam lo scorso 2 febbraio, arrivano durante l’ultimo weekend del mese altri due bronzi per il team giallonero ai campionati italiani master di Ancona, grazie alle ottime performance sui 3000m di Spyridoula Souma e Francesco Turano. L’ex campionessa greca in serie unica SF50/55 ha tenuto ben salda la terza posizione di categoria, dopo un avvio in testa, chiudendo i quindici giri di pista previsti con il tempo di 11:43.65. Tra gli SM50 Francesco Turano fa duellare i contendenti all’oro per trequarti di gara e negli ultimi 200 metri, cambiando passo, sfiora l’argento in progressione terminando terzo in 9:27.75, suo nuovo pb. I due portacolori over 35 si sono cimentati anche sulla distanza dei 1500m con alterne fortune. Souma si è classificata al 5° posto con il crono di 5:34.66, mentre la prova di Turano è stata annullata per un evidente errore nella conta dei giri dai giudici di gara. Prova rinviata all’indomani ma non partecipata dal caterpillar di San Pietro in Guarano. Alla WRA Half Marathon di Massa Carrara domenica 24 Gianluigi Nigro straccia il suo vecchio pb, timbrando i 21 km con il tempo di 1h56’01’’. Risultato ottenuto grazie al sostegno in corsa del mental coach, alias Luca Consolo, che chiude la distanza con il suo stesso crono. Angelo Marinello nella sua Napoli conclude la City Half Marathon in 1h45'25''. 

Turano e Souma IndoorPremiazioni al Palaindoor di Ancona per Francesco Turano e Spyridoula Souma

Gianluigi Nigro e Luca Consolo a Massa CarraraGianluigi Nigro e Luca Consolo alla mezza di Massa Carrara 

 

Sabato, 23 Febbraio 2019 11:04

BENEMERENZA CONI A BRUNELLO GIORDANO

Onore al merito sportivo per Brunello Giordano, dirigente dell’Asd Cosenza K42 ed ex atleta pluridisciplinare di lungo corso, insignito ieri della Stella di Bronzo durante la cerimonia di consegna delle Benemerenze Sportive Coni, svoltasi presso la sede del Consiglio Regionale della Calabria. Una vita di dedizione e perseveranza per lo sport tra volley, calcio e atletica leggera, discipline con le quali ha espresso le sue eccellenti attitudini di atleta polivalente, mai domo e sempre prodigo per la squadra. Fin dalla sua fase embrionale ha incoraggiato e guidato gli ideatori della K42, diventandone poi uno dei pilastri dirigenziali. Depositario di mille segreti e aneddoti di oltre cinquant’anni di atletica vissuta nel “suo” campo scuola, Brunello Giordano è ritenuto oggi, a ragion veduta, la memoria storica dello sport cosentino e non solo.

Le runners lady di K42 trionfano sui prati del San Michele Cross Country e conquistano il primo titolo di società della stagione per il team podistico bruzio di via degli stadi. Le atlete giallonere dirette da coach Leone, si sono imposte con merito al campionato regionale master di corsa campestre svoltosi domenica a Cetraro presso il locale Golf Club, grazie al volano di punti decisivo ottenuto in cinque categorie su sette. Sulla distanza dei 4 km, tra le SF40 è la new entry Maria Rosaria Caldarola ad accumulare punti importanti ai fini dell’economia finale di classifica. Determinante la leadership di Stefania De Napoli tra le SF45, corroborata dal 5° posto ottenuto da Francesca Pandolfo. La classe indiscussa di Spyridoula Souma non lascia scampo alle avversarie SF50, stravincendo per distacco categoria e batteria. L’ottimo 6° posto acquisito tra le pari età da Nuccia Fondacaro, anche lei nuova arrivata in casa K42, fa pendere l’ago della bilancia della graduatoria a squadre in direzione valico della Crocetta, per poi discendere decisamente in riva al Crati spinto dal 2° posto ottenuto da Maria Gabriella Bartoletti tra le SF55. Il bottino pieno di Rosetta Strancone sui 3 km riservati alle categorie over60, chiude i giochi a favore del team giallonero. Tra gli uomini in evidenza Eduardo Eric Sanchez Chávez, bravo a recuperare nel finale una partenza ad handicap sui 6 km, classificatosi 2° in categoria SM35. Tra gli SM40 5° posto per Agostino Esposito, 10° per Mariano Gaudiello e 11° per Massimo Palermo. Un Massimiliano Caputo in ripresa si piazza al 6° posto tre gli SM45. Domenico Principato è 12°. Si gestisce al meglio Francesco Turano, in vista degli imminenti campionati italiani indoor, vincendo senza patemi la SM50. Confortante la prova di Francesco Scordino, 5° al traguardo di categoria. Carlo Maselli chiude 11°. Nuovo ingresso in categoria SM55 più che soddisfacente per Antonio Posa, ottimo secondo. Tra gli stessi coetanei di Posa, 10° posto per Giovanni Curia e 13° per Lucio Luciani. Sulla distanza dei 4 km, l’antesignano dell’atletica cosentina Amedeo De Marco si impone tra gli SM65. Nella stessa categoria 4° posto per Angelo Marinello e stoico 5° posto per Angelo Sorcale. Non perde colpi invece Benedetto Andreoli, primo SM70. In classifica di società maschile la Cosenza K42 si posizione al terzo posto, dietro all’Hobby Marathon Catanzaro e alla Libertas Atletica Lamezia.

Edo Sanxhez
Edo Sanchez taglia il traguardo della batteria SM35

Posa e Sxordino
Posa e Scordino in gara in batteria unica SM50/55

Domenica, 03 Febbraio 2019 19:12

AYOUB IDAM BRONZO AI CAMPIONATI ITALIANI INDOOR

Una medaglia presa per i capelli all’ultimo metro ai Campionati Italiani Indoor di Ancona, mitiga la delusione di Ayoub Idam ‘incespicato’ pochi attimi prima di entrare in pista per la partenza dei 1500m, in una controversia con i giudici. Partito disorientato e sfiancato dalla tensione per una possibile e sciagurata squalifica, Ayoub Idam risale in 600 metri dall’ultima posizione sino a raggiungere il gruppo di testa. L’occasione del riscatto capita al passaggio del mille in 2’43’’ (lento per un 1500), propenso per un allungo a sorpresa, non colto però da Idam che invece decide di restare insieme agli apripista in attesa del da farsi, tattica che non gli giova e anzi dà l’assist allo sprint dei più veloci Nicolò Daniele dell’Atletica Canavesana, oro in 3:58.67, e al siciliano d’adozione Wilson Marquez dell’Atletica Siracusa, argento in 4:00.06. Appena prima del traguardo Ayoub Idam con uno slancio da felino infila dall’interno il favorito della vigilia Luca Zanetti dell’Atletica Futura, conquistando un insperato ma meritatissimo podio con il crono di 4:00.32. Dopo l’oro sui 3000m Allievi vinto il 17 giugno 2017 agli Italiani di Rieti, l'argento sui 5000m il 15 giugno 2018 agli Italiani di Agropoli e quello sui 10 km ad Alberobello a settembre, sabato 2 febbraio ai tricolori Juniores e Promesse di Ancona il crotonese-magrebino Ayoub Idam, allenato magistralmente da Coach Scipione Pacenza, consegna alla sua società un altro prestigioso titolo nazionale da conservare nella bacheca dei vessilli. Un trofeo utile più che a memoria dei posteri, a giovamento della funzione mnemonica dei rappresentanti delle autorità sportive locali.

Mercoledì, 30 Gennaio 2019 07:35

CDS ASSOLUTI DI CROSS: BUONA LA PRIMA

Il primo passo verso gli italiani di Cross di Torino è stato compiuto domenica a Crotone, assicurandosi la vetta della classifica di società Assoluta e Juniores. Alla prima delle due prove previste dal calendario Fidal riferite al CdS di corsa campestre categoria Assoluti, Coach Leone riesce a schierare anche il portacolori Andrea Pranno, in forte dubbio sino a poche ore dal via e recuperato in extremis da uno staff medico di valore assoluto come il fisiatra Pino Canonaco e il fisioterapista Ferdinando Ritrovato. Sui prati antistanti lo stadio Ezio Scida di Crotone, la Cosenza K42 piazza ben cinque atleti nelle prime sei posizioni, ponendo una forte ipoteca sul pass per Venaria Reale (TO), sede dei prossimi tricolori di specialità. Nonostante una non perfetta condizione fisica, Andrea Pranno imprime il suo marchio al match podistico, imponendosi nettamente su un circuito non proprio semplicissimo da affrontare, terminando i quasi dieci chilometri di gara con il tempo di 34’37’’. A seguire Edoardo Misurelli, fresco vincitore del titolo individuale conquistato quindici giorni fa a Lamezia Terme, bravo a tenere a debita distanza l’ex azzurro di corsa in montagna Marco Barbuscio (Marathon Cosenza), terminando i sette giri del percorso al secondo posto in 35’34’’. La quarta posizione in graduatoria se l’aggiudica un intrepido Edo Sanchez in netto miglioramento. Partito dalle retrovie Sanchez ha recuperato in progressione diverse posizioni, centrando il terzo punteggio K42 valido per la classifica di società. A levar punti agli avversari le gare ‘tattiche’ dei runners Giovanni Monaco, Alberto Giungato e Francesco Turano. Prova di tenuta per i master Antonio Posa, Massimiliano Caputo e Mariano Gaudiello. Tripletta giallonera in gara Juniores sulla distanza degli otto chilometri, con Ayoub Idam primo al traguardo in scioltezza con il crono di 24’43’’, Giacomo Marotta e Pasquale Praticò. In gara femminile Assoluta terzo posto per Chiara Raffaele. Tra gli Allievi Michele Turco chiude al 6° posto la prova dei 5 Km. Tra le Cadette 4° e 5° posto per Linda Savaia e Sofia Filice. Nella categoria Ragazze Sara Salerno si classifica al 4° posto. Argento per Sara De Vico sulla prova degli 800 metri dedicati agli Esordienti.
In Sicilia ottimo 6° posto in graduatoria generale femminile per Sabrina Gioberti, che realizza alla mezza maratona di Ragusa il suo nuovo personal best in 1h34’58’’.

K42 a KR
Tecnici, dirigenti e atleti a fine gara 

Gioberti e RaffaeleSabrina Gioberti in gara a Ragusa e Chiara Raffaele a Crotone

Procede verso il massimo raggiungibile dello scibile tecnico nell’ambito dell’atletica leggera e non solo il percorso formativo di Maurizio Leone, già Tecnico Specialista e responsabile del fondo e mezzofondo del Comitato Regionale Fidal, nonché dottore in Scienze Motorie. Il Direttore Tecnico della Cosenza K42 è stato ammesso oggi al 19° Corso Nazionale Coni per Tecnici di IV Livello Europeo, organizzato dalla Scuola dello Sport del Coni. La candidatura di Maurizio Leone è stata segnalata direttamente dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, nella persona del Direttore Tecnico delle nazionali Assolute FIDAL Prof Antonio La Torre. Il corso durerà un anno e si terrà presso il Centro di Preparazione Olimpica della Scuola dello Sport del Coni di Roma.

Martedì, 15 Gennaio 2019 22:16

MISURELLI CAMPIONE REGIONALE DI CROSS

Edoardo Misurelli si aggiudica in terra lametina il primo titolo regionale in palio della stagione, imponendosi con autorità al Campionato Individuale di Cross Assoluti, svoltosi domenica 13 gennaio presso l’azienda vinicola Statti. Su un circuito di 2 km da compiere cinque volte, Misurelli controlla tra gli ulivi la testa del gruppo per poi allungare subito dopo aver timbrato il passaggio al primo giro, distanziando con un’azione progressiva tutti gli avversari, terminando i 10 km in solitaria con il tempo di 33’20’’. Buon secondo posto per Giovanni Monaco, in netta crescita di condizione, al traguardo in 34’29’’. Sul terzo gradino del podio, Antonio Amodeo della Marathon Cosenza in 34’52’’. Rammarico in casa giallonera per il doppio ritiro di Luca Ursano e Alberto Giungato, attesi alla vigilia da coach Leone per segnali rassicuranti. Da rivedere entrambi alla campestre di Crotone di fine mese. La competizione, aperta anche ai Senior over 35, ha registrato il rientro dopo un lungo stop di Francesco Scordino, 14° in 39’45’’, anticipato in graduatoria per pochi millesimi dal compagno di squadra Antonio Posa. A caricare chilometri nelle gambe, in vista degli imminenti campionati di categoria, anche i master Piero Conforti (40’32’’), Massimo Ragusa (40’33’’) e Massimo Palermo (42'13''). Sulla distanza corta, Amedeo De Marco e Vincenzo Burreci chiudono rispettivamente al 6° e 12° posto. Tra gli Junior Pasquale Praticò, con il titolo praticamente già in tasca, si deve accontentare, causa un fastidio fisico accusato nel finale, del secondo posto di categoria. In gara femminile Chiara Raffaele è bronzo sulla distanza dei 6 km. Titolo alla catanzarese Francesca Paone. Soddisfazioni per il team bruzio tra le Cadette per la vittoria di Sofia Filice ed il 5° posto di Linda Savaia sulla distanza di 1,5 km. Tra gli Esordienti Giuseppe D’Elia si classifica 9° sugli 800 mt, mentre in gara femminile Sara De Vico conquista un ottimo secondo posto.

Chiara Raffaele bronzo sulla distanza dei 6 kmChiara Raffaele bronzo sui 6 km 

Sabato, 12 Gennaio 2019 17:07

SETTORE FEMMINILE WORK IN PROGRESS

Il settore femminile di K42 si rifà il trucco e pianifica il futuro. Dirigenza, quadri tecnici e atlete appartenenti a tutte le categorie, si sono incontrati venerdì sera presso la sede sociale di via degli stadi per condividere, in vista dei prossimi impegni stagionali, obiettivi, programmi e nuove strategie. Una realtà, quella del running femminile, ormai consolidatasi a livello nazionale e in costante crescita come attestano i dati sull’aumento d’iscrizioni alle gare podistiche e sull'incremento delle vendite di calzature tecniche e accessori specifici per women. Fenomeno che ha già registrato i primi sorpassi statistici negli States rispetto agli uomini. Tendenza non sottovalutata dal team bruzio, che riserverà tra gli asset valoriali del prossimo futuro, un ruolo sempre più centrale all’attività femminile. Una figura di raccordo dedicata, individuata nel prof Marcello Piro, implementerà nel breve periodo feedback atti ad accogliere proposte e suggerimenti, insieme a iniziative di rafforzamento dello spirito d’appartenenza. Per iniziare sarà riservato al settore femminile un abbigliamento tecnico esclusivo.