Redazione

Redazione

Domenica, 19 Maggio 2019 13:46

GIOVANI SPRINTER IN EVIDENZA A SIDERNO

Prosegue l’attività giovanile su pista dell’Asd Cosenza K42, presente sabato 18 a Siderno in occasione dei campionati regionali di società Esordienti e Ragazzi e validi anche come 2ª prova del CdS Allievi. Otto le giovani leve giallonere schierate nelle diverse distanze e discipline da Coach Leone, coadiuvato dagli istruttori Giordano e Salerno. Nuovi sprinter s’affacciano nel panorama della velocità calabrese sui 60 e 100 metri. Michele Greco proveniente dall’indotto delle scuole calcio cittadine, categoria Ragazzi, si scopre ottimo velocista e promettente saltatore, tagliando per primo il traguardo dei 60m in 9.06 e conquistando il 2° posto nel salto in lungo con 3,62m, misura raggiunta al primo dei tre salti previsti. Sui 100 metri Allievi maschili sfiora il podio Giuseppe Pio Raho, 4° in 12.55 al fotofinish. In categoria Promesse, buon esordio di Andrea Giordano, 4° in batteria Assoluta con il crono di 13.06. I primi due posti in classifica nei 100 metri Allieve sono di marca bruzia, grazie alle ottime prove di Asia Dell’Accio (1ª in 14.04) e Namy Cortese (2ª in 14.11). Nelle gare di mezzofondo in evidenza Michele Turco, primo anno Allievi, capace di girare a ritmo di 3’20'' a km nel 1500m, chiudendo la distanza in 4’59’’. Nei 1000 metri Ragazze, secondo posto in rimonta di Sara Salerno in 3’58’’. Medesima posizione in gara maschile per Salvatore Savaia in 3’59’’. Domenica 19 alla 43ª StraTaranto, gara su strada di 10 km, Sabrina Gioberti si classifica terza assoluta con il tempo di 43’32’’.

Grexo MiMichele Greco velocista e saltatore

Giuseppe Pio RahoGiuseppe Pio Raho con il pettorale 253

Giordano e Grexo
Andrea Giordano e Michele Turco

Savaia e Salerno
Salvatore Savaia e Sara Salerno durante la prova dei 1000 metri

Quaterna
Fase di risaldamento pre gara

Sabrina Gioberti a Taranto
Sabrina Gioberti alla StraTaranto

Mercoledì, 15 Maggio 2019 00:10

ALBERTO CARATOZZOLO TERZO A CAPO D’ORLANDO

All’interno del programma gare del campionato individuale assoluto siciliano di mezza maratona, andato in scena sabato 11 maggio a Capo d’Orlando (ME), anche una 10 km e mezzo piatta utilizzata da Alberto Caratozzolo per testare il grado di preparazione raggiunto dopo le 'cure' impartite da coach Leone, in vista dei prossimi impegni previsti dal calendario estivo Fidal su pista e su strada. Il 34enne mezzofondista di Bagnara Calabra, inseritosi nel gruppetto di testa del diecimila e spiccioli a giro unico su circuito urbano, denominato RunForPassion, dal secondo chilometro in poi ha gestito la posizione di terzo incomodo, mantenendola fino all’arrivo. Trentasette minuti e 41’’ il tempo impiegato dal runner categoria senior per completare il percorso di gara, lasciandosi anticipare sul traguardo solo dal siracusano Francesco Nastasi dell’Ortigia Marcia (35’55’’) e un minuto e 14 secondi dopo da Christian Milana, tesserato per l’Olibanum Overrunners di Olevano Romano (RM).

Domenica, 12 Maggio 2019 16:08

COSENZA K42 ALLA CORSA DEL MITO

Il presunto maltempo atteso minaccioso questo weekend sul nord della Calabria, cambia i piani della Cosenza K42 dirottando parte delle canotte giallonere sul Parco Nazionale del Cilento. La 10ª edizione della Corsa del Mito, collinare di scogliera ultra impegnativo da Palinuro a Marina di Camerota di 15 km, riconsegna al team bruzio un Aldo Carbone vecchia maniera tutto grinta e forza mentale, caratteristiche che consentono all’ex pipelet del Cosenza Calcio di conquistare il 15° posto in classifica generale su 819 atleti giunti al traguardo. Risultato conseguito alla ragguardevole media di 3’35’’ a km, con tempo finale di 53’43’’. Massimiliano Caputo, alias keniano bianco, pseudonimo coniato cinque anni fa proprio sulle strade del Cilento per la sua sfrontatezza a percorrere oltre un chilometro di gara davanti ai keniani, perde smalto sui tornanti conclusivi chiudendo al 90° posto in 1h02’17’’. Sui dislivelli che distanziano i due paesi costieri del basso salernitano, Francesco Cava si piazza a metà gruppo con il crono di 1h14’44’’. Pasquale Marra termina in 1h28’21’’. All’ultima maratona di Londra Antonio Gianni sfiora il suo pb, completando i 42 chilometri e 195 metri in 3h30’23’’.

Atoio Giai
Antonio Gianni a Londra  

  

Mercoledì, 08 Maggio 2019 07:06

LUCA URSANO VINCE LA PANORAMICA LAMETINA

Sono diverse e di spessore le frecce all'arco su cui può fare affidamento quest’anno la Cosenza K42, per centrare gli obiettivi prefissati in fase di programmazione della nuova stagione sportiva. Dopo gli exploit di Misurelli e Pranno nei cross regionali d’inizio 2019, il tricolore country juniores conseguito da Ayoub Idam agli italiani di Torino e il recente titolo societario sui diecimila metri in pista, un altro pregevole talento del mezzofondo calabrese tesserato per la scuderia bruzia (insieme a Giungato, Caratozzolo, Marotta, Monaco e Praticò) ha dato lustro domenica mattina al team di Leone & Company, prevalendo nella rinata Panoramica Lametina, storica e partecipatissima gara su strada degli anni '80, svoltasi nel territorio di Lamezia Terme. A trionfare a braccia alzate su Corso Numistrano è stato il ventenne Luca Ursano, categoria Promesse, concludendo gli impegnativi 10 chilometri in 34’42’’, anticipando Luigi Altimari della Dojo Judo Running di 36 secondi e di un minuto Danilo Ruggiero della Milonrunners. Ottimo il 5° posto di Francesco Turano (1° di categoria SM50) in 36’52’’ e l’8° di Agostino Esposito (2° di categoria SM40) in 37’43’’. I ventisette runners gialloneri coinvolti dal DG Ciccio Misasi in una delle prove più ardue del CdS master, hanno stoicamente completato il tracciato urbano ed extraurbano sulle vie di Nicastro, garantendo al club di via degli stadi il primo posto in classifica maschile ed il terzo in quella femminile.

TES
I master Turano, Esposito e Scordino

aZ
Nuccia Fondacaro, prima delle donne giallonere al traguardo

 

 

          

           

La 5ª edizione del Rotary Day Run, gara su strada svoltasi domenica 29 aprile a Rende, ha regalato al team podistico di K42 il ritorno alle competizioni dopo cinque anni del runner Giuseppe Gagliardi. Un rientro alla grande con un ottimo 2° posto in graduatoria, dietro al crotonese Danilo Ruggiero, che fa ben sperare per il prosieguo della stagione del sodalizio giallonero. L’atleta cosentino potrà essere utilizzato da coach Leone con la doppia veste di senior e da master nei campionati over 35. La tradizionale dieci chilometri rendese di primavera, ideata dal locale Rotary Club, ha aperto quest’anno il campionato calabrese master di società di corsa su strada come prima tappa delle 10 prove previste dal calendario Fidal. Combattuta la gara maschile con un quintetto passato subito al comando e composto dal duo della Marathon Cosenza Marco Barbuscio e Antonio Amodeo, da Danilo Ruggiero della Milonrunners, Luigi Altomare della Dojo Judo Running e da Giuseppe Gagliardi. Rimasti tutti in gruppo sino all’ottavo km, a rompere gli indugi nell’immettersi sul rettilineo finale di via rossini è proprio Giuseppe Gagliardi, che con un azione in progressione stacca i competitors tranne l’ex runner delle Alpi Apuane Ruggiero, bravo a rispondere all’attacco e a superare l'avversario a pochi metri dal traguardo, tagliato con il tempo di 33’11’’. Il terzo gradino del podio se l’aggiudica Antonio Amodeo. Egregio il 6° posto conquistato dal giovane mezzofondista di Conflenti Giacomo Marotta. Settima posizione per Francesco Turano (1° di categoria SM50), davanti ad Alberto Giungato (1° categoria Promesse). Undicesimo Aldo Carbone. In classifica senior anche Antonio Cosma, Norberto Rogato e Pierluigi Iapichino. In categoria SM35 esordio eccellente di Arturo Leccadito, bravo a posizionarsi tra i pari età al 5° posto. Il docente universitario con la passione per il running originario di Frascineto (CS), si è rivelato un podista “tosto” e pedina strategica ai fini della classifica a squadre. Nella stessa categoria, buono l’11° posto di Daniele Percacciuolo. 14° Damiano Spina. Oltre alla leadership di Gagliardi tra gli Over 40, preziosa la densità in classifica che toglie spazio e punti agli avversari, costruita sul 4° posto di Agostino Esposito, l’8° di Stefano Bruno, il 9° di Pierluigi Greco, il 12° di Mariano Skizzo Gaudiello, il 14° di Roberto Caruso, il 18° di Diego Bruno, il 23° di Luca Consolo, il 25° di Antonio Forte, il 27° di Piero Conforti, il 36° di Alessandro Vitale ed il 39° di Denis Bruno. Tra gli SM45 porta punti pesanti alla causa giallonera Massimiliano Caputo con un ottimo 5° posto. Altrettanto lodevole la 9ª posizione raggiunta da Domenico Raimondo. Bene anche Serafino Marchese (28°), Domenico Principato (30°) e Giuseppe Abrescia (33°). Oro e argento garantiti in SM50 con la coppia invincibile di San Pietro in Guarano, alias Frank Turano e Luigi Imbrogno. Come un cagnaccio che non molla mai, Francesco doctor Scordino si conferma ormai da anni elemento indispensabile per il conseguimento degli obiettivi dell’Asd Cosenza K42, ottenendo un quinto posto pesantissimo tra i pari età. Rinfrancato dall’ottimo crono stabilito di recente alla maratona di Milano, Salvatore De Bernardo conclude facile all’11° posto di categoria. Il fedayn giallonero intransigente Rinetto Muzzillo, timbra presente al 14° posto, seguito da Carlo Maselli, Francesco Cava (fresco d’esordio in maratona a Roma), Max Artuso, Cosimo Raho e Vincenzo Martire. Sfiora il podio la new entry in SM55 Tonino Posa, che risolleva le sorti di una categoria in cui K42 ha sempre fatto fatica ad emergere. 9° posto corroborante per Giovanni Curia. Contribuiscono alla causa Giuseppe Tarsitano e Silvio Cozza. Tra le categoria ‘alte’ Corrado Conforti conquista il 10° posto in SM60. Lido Tundis è 5° tra gli SM65. 1° e 2° posto in SM70 grazie a Benedetto Andreoli e Luigi Covelli. Tra le categorie femminili (gara assoluta vinta da Maria Carmen Paonessa dell’Hobby Marathon Catanzaro), spicca in casa giallonera il 5° posto assoluto di Sabrina Gioberti (1° SF40). Nella medesima categoria Maria Rosaria Caldarola è 7ª. Tra le SF45 4° posto di Stefania De Napoli e 6° di Francesca Pandolfo. Terzo gradino del podio SF50 per Nuccia Fondacaro e argento in SF55 per Maria Gabriella Bartoletti. Sulla base dei 16 migliori punteggi massimi accumulabili per squadra, la Cosenza K42 si aggiudica il 1° posto in classifica maschile con 1475 punti. Al secondo posto si piazza l’Hobby Marathon Catanzaro (1424 punti). Terza posizione per la Libertas Atletica Lamezia (1405 punti). In graduatoria femminile buon terzo posto per le lady giallonere con 584 punti.

GagliardiGiuseppe Gagliardi con il pettorale 49

Turano e MarottaTurano e Marotta al traguardo

Luigi Imbrogno neroverdeLuigi Imbrogno

Arturo LexxOttimo esordio per Arturo Leccadito SM35

Sabrina Gioberti 4 al Rotary
Sabrina Gioberti 5^ Assoluta

Foto di gruppoFoto di gruppo a fine gara

Mercoledì, 01 Maggio 2019 08:43

1500 CON PB PER AYOUB IDAM A MILANO

Esordio stagionale su pista con record personale per il neo campione italiano juniores di cross Ayoub Idam. Venerdì 26 aprile alla 9ª edizione del meeting di atletica leggera Walk & Middle Distance Night di Milano, ideato da Giorgio Rondelli, ex coach di Alberto Cova e Francesco Panetta, il magrebino-crotonese in attesa di cittadinanza ha disintegrato il suo precedente pb sui 1500 metri datato 2017 e realizzato a Matera quando era ancora Allievo, abbassandolo di ben 7 secondi. Partito esterno in una affollatissima 2ª serie con venti atleti al via, Ayoub Idam prende subito il cordolo e si posiziona nel gruppo di testa lasciandosi trainare dal ritmo imposto dalla lepre keniana che lo conduce al chilometro in 2’35’’. Gli ultimi 500m tirati con arrivo in volata gli valgono la nuova miglior prestazione italiana dell’anno di categoria con il crono di 3:52.49. Un ottimo viatico in vista dei tricolori su pista in programma il 6 e 7 giugno a Rieti.

p4787827 3390401462 5
Ayoub Idam in gara

p4787827 3390407506 5
Giorgio Rondelli ha voluto la partecipazione di Ayoub Idam al meeting di Milano                 

Dopo la tripletta sul 10.000m in pista di Castrovillari di sabato scorso, la Cosenza K42 fa registrare un altro doppio colpo alla 37ª Corrireggio, gara su strada di 12 chilometri svoltasi giovedì 25 aprile sul lungomare di Reggio Calabria. Ad emergere sul folto gruppo podistico schierato alla partenza, il bagnarese Alberto Caratozzolo e lo junior reggino doc Pasquale Praticò. La coppia di runners in canotta verdenero, ha preso subito il largo conducendo la gara fin dai primi metri, risolvendo la disputa in famiglia solo allo sprint finale a conclusione dei tre giri del circuito. A spuntarla il senior Alberto Caratozzolo con il tempo di 41’12’’, a 6 secondi Pasquale Praticò. Terzo posto conquistato dal 22enne Antonio Nucera dell’Atletica Barbas in 42’20’’.

Pratixò e Xaratozzolo in gara a Reggio 

K42 a Reggio       

Vigilia di Pasqua con tripletta su pista per i runners di coach Leone. A Castrovillari si è svolta sabato 20 aprile la fase regionale del Campionato di Società di corsa riservato al settore assoluto (2ª prova nazionale dei Societari), gara valida anche per l’assegnazione del titolo regionale individuale 2019 dei 10.000 metri. Se pur rimaneggiata a causa di indisponibilità e infortuni di alcuni atleti di levatura, la Cosenza K42 si aggiudica il titolo in palio grazie alla caparbia dei sui uomini migliori. Ad imporsi a conclusione dei 25 giri di pista è stato Edoardo Misurelli, bissando il titolo regionale individuale assoluto di cross conquistato lo scorso gennaio a Lamezia Terme. Argento per Alberto Giungato, che ha guidato la testa del gruppo per trequarti di gara per poi lasciare lo scettro a Misurelli, rientrato in progressione. A completare il podio il sempre generoso Aldo Carbone. Determinante ai fini della classifica finale, il 7° posto di Daniele Percacciuolo. Tra le gare di contorno giovanili, ottimo crono per lo junior Giacomo Marotta sui 3000m, conclusi con il tempo di 9:24.87, che gli vale il nuovo PB. Sulla medesima distanza si migliora anche l’allievo Michele Turco, 2° al traguardo tra i pari età con il tempo di 11:28.99.

Giung Aldo e GiaxomoGiungato, Carbone e Marotta

Un weekend on the road da Crotone a Parigi per i runners gialloneri di K42. Ayoub Idam si è imposto facile domenica pomeriggio alla StraCrotone sul doppio giro cittadino di 9,6 km complessivi, con il crono di 31’10’’. Quarto posto per Francesco Turano in 33’04’’, che gli vale la leadership di categoria alla prima prova del CRI master. Carlo Maselli termina al 53° posto assoluto (41’45’’). In gara uomini anche Massimiliano Artuso (43’05’’), Salvatore Luciani (44’28’’), Salvatore De Cesare (44’51’’) e Lucio Luciani (46'48’’). Tra le donne bene Nuccia Fondacaro, 2ª di categoria SF50. Francesca Pandolfo è bronzo tra le SF45. Maria Gabriella Bartoletti trionfa tra le SF55. Alla maratona di Parigi sotto l’Arco di Trionfo, in real time, il rientrate Domenico Raimondo realizza il suo nuovo personal best con il tempo di 3h04’52’’. Massimo Ragusa cala nel finale e conclude in 3h06’15’’. Esordio sulla distanza soddisfacente per Roberto Caruso (3h28’43’’) e Antonio Forte (3h40’36’’). Diego Bruno sugli champs elysees chiude in 3 ore e 32 minuti netti. Luca Consolo in 3h46’09’’. Sabato 13 aprile sulla pista di Castrovillari (CS) ai campionati provinciali individuali e di società, in evidenza i run del settore giovanile. Sui 100 metri allievi Gianmarco Molinari (12.1) e Giuseppe Pio Raho (12.7) si classificano 1° e 2°. Namy Cortese tra le allieve sulla stessa distanza è 1ª in 14.3. Sugli 80 metri cadetti Paolo Caratozzolo chiude al 4° posto. Anche Niccolò Termini conclude 4° sui 1000 metri cadetti in 3’08’’. Recupera bene in curva Sofia Filice sui 300m cadette, classificandosi al 2° posto, mentre Linda Savaia si piazza quarta. Sui 60m piani ragazzi, primo posto per Moses Dell’Accio, secondo per Michele Greco e quarto per Salvatore Savaia. Sara Salerno si aggiudica i 1000 metri ragazze e Sara De Vico i 600 metri esordienti A.

Straxrotoxe
Parte della squadra presente a Crotone

Parigi
Gli atleti K42 a Parigi

100 metri allieviGianmarco Molinari e Giuseppe Pio Raho in gara sui 100 metri a Castrovillari

 

Francesco Panetta ospite d’eccezione ieri pomeriggio durante la seduta d’allenamento del settore giovanile della Cosenza K42. L’ex campione mondiale dei 3000m siepi, dopo aver partecipato in mattinata ad un convegno presso il vicino liceo sportivo ‘Valentini’ di Castrolibero, ha presenziato insieme al direttore tecnico Maurizio Leone ai lavori dei diversi gruppi seguiti dagli istruttori di settore. Un incontro colloquiale durante il quale l’oro di Roma ’87 si è intrattenuto con fans e vecchi amici tuffandosi nei ricordi dei suoi inizi, quando da juniores gareggiava per la Usai Siderno proprio al campo scuola di via degli stadi. Panetta a fine giornata si è intrattenuto in sede con la dirigenza giallonera, complimentandosi per la qualità del progetto di rinnovamento dell’atletica leggera locale ideato. Un apprezzamento di valore che gratifica per un lavoro ritenuto ancora agli inizi.

Tex
Francesco Panetta con i tecnici di K42

Salti 1

Salti 2
Il tecnico dei salti Massimo Grandinetti segue gli esercizi

Paetta
Francesco Panetta firma gli autografi

A e F
Vecchi atleti si rincontrano