Alberto Caratozzolo e Katia Scionti dopo aver tagliato il traguardo di Tindari

SCIONTI REGINA A TINDARI. K42 PRESENTE A REGGIO E NEW YORK

Katia Scionti si conferma per la terza volta consecutiva regina della Scalata Patti-Tindari, corsa su strada di 10 chilometri che da Patti, in provincia di Messina, conduce gli atleti al Santuario della Madonna Nera di Tindari. Alla partenza di piazza Marconi, oltre alla ‘detentrice’ delle ultime due edizioni, a rappresentare la Cosenza K42 anche il senior Alberto Caratozzolo. Attraversato il percorso di gara a difficoltà progressiva, Katia Scionti è giunta sola al traguardo, dopo 41 minuti e 29 secondi. Il bagnarese Caratozzolo in 36’43’’ conquista con distacco l’argento, dietro il vincitore Antonio Giorgianni del Cus Palermo. Sempre domenica 5 novembre, aldilà dello stretto, sono otto i runners gialloneri a competere alla Reggio Calabria Half Marathon, valida per l’assegnazione del CdS e titolo individuale regionale. Soddisfazioni per il presidente Pino Vecchio sono giunte dalle categorie master 45 e 50, vinte da Luigi Imbrogno (1h20’24’’) e Massimo Ragusa (1h28’48’’). Buona prova per Emanuele Sesti, 13° in 1h22’08’’ e 5° di categoria. Luca Attanasio fa 1h30’19’’. Incoraggiante l’1h32’20’’, in proiezione Verona, realizzato da Diego Bruno. Piero Conforti chiude in 1h33’51’’. Personal best per Chiara Raffaele che riesce a migliorarsi di un minuto e venti, completando i 21 chilometri in 1h33’51’’. Titolo regionale SF65 a Rosetta Strancone. Alla New York City Marathon i “Go Aiello” sono tutti per Antonio Gianni, bravo a chiudere in 3h34’’.  

 

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.