Armando Remorini taglia il traguardo della Stramilano

K42 AD AGROPOLI, STRAMILANO E VALENCIA

Un fine settimana all’insegna dell’endurance d’asfalto per i mezzofondisti della Cosenza K42. Ventuno i chilometri prescelti dai runners gialloneri come distanza su cui misurarsi lungo lo stivale e non solo. Alla 19ª edizione dell’Agropoli Half Marathon di domenica 25, in venti hanno tagliato il traguardo posto sul lungomare attiguo il parco archeologico di Paestum, decretando con il loro ordine d’arrivo il secondo posto in classifica per team fuori regione, borderline con la vetta. Aldo Carbone, primo atleta bruzio, chiude la distanza in 1h18’32’’. Lo seguono Luigi Imbrogno in 1h20’19’’ e Damiano Spina in 1h21’52’’. Massimiliano Caputo termina in 1h23’51’’, Massimo Palermo in 1h27’25’’. Personal best per Massimino Cozza con 1h29’32’’. Dopo 12 anni abbate il muro dell’ora e trenta Luca Consolo, fissando l'agognato PB in 1h29’50’’. Alla media di 4’17’’ a km, Salvatore De Bernardo (1h30'40'') sfiora l’impresa di migliorarsi ulteriormente, cosa che riesce molto bene a Roberto Caruso, teleguidato dal pacemaker Tonino Posa, capace di stabilire in 1h32’33’’ il suo nuovo miglior tempo sulla distanza. Buon ritorno all’agonismo di Gerardo Greco, bravo a chiudere con l’ottimo crono di 1h33’49’’. Domenico Principato fa 1h35’41’’. Giovanni Curia 1h36’57’’. Non male l’1h37’35’’ di Salvatore Muzzillo. Si riavvicina ai suoi standard Salvatore De Cesare con 1h39’54’’. Arnoldo Bocci chiude in 1h40'50''. Nonostante la white night, Gelsomino Cardellicchio rinnova il suo PB in 1h41’28’’. Biagio Lamanna timbra presente in 1h41’56’’. Vincenzo Burreci è 3° tra gli SM70 in 1h54’50’’. Stoico Giuseppe Tarsitano in 2h07’35’’. In contemporanea qualche chilometro più a nord, alla 43ª edizione della Stramilano, Armando Remorini c’è e taglia un traguardo pesante in 1h22’37’’. Lungo le strade del capoluogo lombardo bene anche Vittorio Iantorno in 1h30’21’’. Si migliora di 1 minuto e 54 secondi Antonio Forte, fermando il cronometro su 1h35’13. Nuovo PB anche per l’Anzianotto Massimiliano Artuso, bravo a chiudere la mezza meneghina in 1h39’03’’. Sabato 24 a Valencia, Alberto Caratozzolo ai nastri di partenza della 24ª competizione mondiale sui 21,097 km, replica il suo PB. Oltre alle squadre nazionali, la kermesse è stata open per migliaia di podisti provenienti da ogni parte del globo. In Spagna il forte atleta bagnarese in 1h15’03’’ impiega lo stesso tempo realizzato un anno fa a Milano, classificandosi in 169° posizione su 12369 atleti giunti al traguardo. Infine in terra calabra le giovanissime vespe guidate dal Direttore Tecnico Maurizio Leone, concludendo a Palmi la stagione country 2018, conquistano il Calabria Cross con la categoria Ragazze e Cadette. Da segnalare la vittoria di Giacomo Marotta in gara Allievi.

Massimiliano Caputo in gara con il pettorale 110

Massimiliano Caputo in gara ad Agropoli 

Luigi Imbrogno termina le sue fatiche sul lungomnare di Agropoli

Luigi Imbrogno chiude in 1h20' 

Damiano Spina al traguardo di Agropoli

Damiano Spina al traguardo 

Con il petorale 109 Luca Consolo abbatte ad Agropoli il muro dellora e trenta

E' PB per Luca Consolo con il pettorale 109 

Ad Agropoli Tonino Posa accompagna al PB Roberto Caruso

Tonino Posa guida fino in fondo Roberto Caruso

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.