La partenza della 4^ edizione del Rotary Day Run

RECORD DI PRESENZE AL ROTARY DAY RUN

La 4ª edizione del Rotary Day Run, svoltasi domenica 22 aprile a Rende (CS), passa agli annali podistici come evento con il più alto numero di partecipanti degli ultimi anni in Calabria. Oltre 450 runners tra agonisti e non, hanno invaso alle 9:30 le vie del centro urbano rendese formando un lungo serpentone colorato dislocatosi lungo via rossini, via cavour e viale principe, per un totale di 10 km di laboriosi falsipiani in successione alternata. La gara open, valida come 2ª prova del CdS master di corsa su strada, ha replicato in testa alla corsa il dominio fatto registrare in quest’ultimo periodo dei senior dell'Asd Corricastrovillari, aggiudicatisi con merito i primi due gradini del podio assoluto con Marco Barbuscio, giunto al traguardo in solitaria in 32’26’’ e Antonio Amodeo, bravo a scrollarsi sul rettilineo finale il tallonamento asfissiante del lametino Antonio Bruno della Libertas, chiudendo la sua prova in 33’33’’. Quarto posto in classifica generale e primo giallonero a varcare il gonfiabile antistante il sagrato di San Carlo Borromeo, l’evergreen SM50 Francesco Turano con il tempo di 34’11’’. La contesa femminile ha proclamato vincitrice dell’ambita kermesse rotariana, la 33enne Francesca Paone tesserata Hobby Marathon Catanzaro, davanti a Faustina Bianco della Dojo Judo Running e a Chiara Raffaele della Cosenza K42. Per computare i 1397 punti assegnati in graduatoria maschile master al club del presidente Pino Vecchio, sono stati ‘selezionati’ i migliori 16 punteggi, come previsto dalle nuove norme Fidal, prodotti dai 48 atleti schierati dalla società bruzia. Il 1° posto SM50 conseguito da Francesco Turano, ha generato il massimo dei punteggi acquisibili per singolo atleta (100 punti). I due secondi posti SM40 e SM50 di Domenico Focà e Luigi Imbrogno, insieme immagazzinano 198 punti. Il 3° posto SM45 di Massimiliano Caputo ha reso 98 punti. Il 5° posto SM35 di Giuseppe Focà, 96 punti. Il 6° e 7° posto SM50 di Antonio Posa e Massimo Ragusa, collettivamente produce 189 punti. Damiano Spina SM35 e Massimo Palermo SM40, ambedue in 8ª posizione tra i rispettivi pari età, totalizzano insieme 186 punti. Il 9° posto SM40 di Stefano Bruno e quello di Giovanni Curia tra gli SM55, valgono per il forziere giallonero 184 punti. Salvatore De Bernardo con il 10° posto SM50, regala al suo team 91 punti. Il doppio 89 punti realizzato sia da Daniele Percacciuolo tra gli SM35 che da Vittorio Iantorno tra gli SM40 (entrambi 12esimi), viene conteggiato una sola volta. I restanti 3 punteggi da ‘pescare’ tra le categorie ‘alte’ arrivano da Angelo Sorcale (3° SM65 con 58 punti), da Antonio Gianni (6° SM60 con 55 punti) e da Salvatore De Cesare (8° SM60 con 53 punti). A realizzare il punteggio master femminile, contribuiscono tutte le atlete in gara: Sabrina Gioberti, Emanuela Fiorino, Stefania De Napoli, Maria Gabriella Bartoletti e Rosetta Strancone. In graduatoria provvisoria maschile si conferma in testa la Libertas Atletica Lamezia, davanti a Cosenza K42 e Hobby Marathon Catanzaro. Tra le donne leadership a Hobby Marathon Catanzaro su Atletica Sciuto Reggio Calabria e Dojo Judo Running. Le lady di Cosenza K42 stazionano in 5ª posizione. La committenza del Rotary Club di Rende, rappresentata nei ruoli operativi dal presidente Maurizio Bonofiglio, dal vice Antonino Morabito e dal segretario Attilio Romano, che per il 4° anno consecutivo ha affidato il 'confezionamento' della manifestazione alla Cosenza K42, nell'esprimere viva soddisfazione per la riuscita dell'evento, è già proiettata verso il perfezionamento dell'edizione 2019.    

A1

Gli atleti master K42 

A2

Speaker e autorità Rotary 

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.