Il podio Assoluto a Mangone

PODIO PRESTIGIOSO PER IDAM E MISURELLI A MANGONE

Il reggimento podistico K42 schierato domenica 14 ottobre a Mangone (CS), in occasione della 2ª edizione della Madonna dell’Arco, gara su strada di 8,7 km valida come ultima prova del campionato individuale master di corsa su strada, ha lanciato un segnale chiaro sugli attuali rapporti di forza in essere nel movimento runners regionale. Cinque atleti nelle prime dieci posizioni, di cui un 17enne, un 18enne e due 21enni, con uno zoccolo duro Over 35 di valore a supporto, rappresentano uno spaccato verosimile del patrimonio tecnico in dote al team giallonero di via degli stadi. Un mix di talento in erba e qualità consolidata che pone la Cosenza K42 tra i club con il più alto coefficiente di futuribilità in senso lato, nonostante la recente flessione master registrata in ambito CdS. Un forziere di valore che comincia ad arricchirsi della linfa proveniente dal settore giovanile, branca basilare della società, strutturata soprattutto per affrontare saggiamente le sfide di domani. La contesa sulle colline del Savuto conferma ancora una volta Ayoub Idam atleta dal profilo altolocato, capace di tagliare il traguardo in solitaria 40 secondi prima del tre volte campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra. 28’45’’ il tempo impiegato dall'italo-magrebino per completare il percorso Mangone/Pianolago e ritorno. 29’25’’ il crono realizzato dell’imperatore del Passatore. Una tattica di gara ponderata consente ad Edoardo Misurelli di occupare il 3° gradino di un podio prestigioso. Umberto Marino della Corricastrovillari conquista il 4° posto in 30’25’’, soffiandolo nel finale allo spregiudicato Alberto Giungato (5° in 30’37’’). Pregevole il 9° posto dell’Allievo Giacomo Marotta (30’59’’). Tra i master bruzi, tutti degni di nota, da segnalare il podio SM50 composto da Luigi Imbrogno, fresco di tricolore Vigili del Fuoco sui 5000m a Prato, 1° di categoria e vincitore della maglia di campione regionale in 32’37’’, davanti a Giuseppe Calabrese (34’18’’) e Antonio Posa (36’18’’). Prima donna giallonera al traguardo Stefania De Napoli, (2ª SF45 in 42’46’’). Maria Gabriella Bartoletti (44’02’’) si conferma leader di categoria, mentre Sabrina Gioberti realizza un buon test in vista della prossima Strasalerno, terminando in 45’12’’. Podio assoluto femminile tutto pugliese. Oro per Mariangela Ceglia (Atletica Locorotondo) in 34’45’’. Argento per Damiana Monfreda (Atletica Acquaviva) in 35’56’’. Bronzo per Delia Mastrorosa (Atletica Monopoli) in 36’39’’. Alla mezza maratona di Lisbona, Damiano Spina chiude in 1h21’09’’.

Edoardo Misurelli a Mangone
Edoardo Misurelli taglia il traguardo a Mangone 

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.