La partenza della gara

LUCA URSANO SI IMPONE A VIBO VALENTIA

La prima edizione della “Vibo Corre per la Memoria e la Legalità”, gara su strada di 6 km disputatasi domenica mattina nel centro urbano di Vibo Valentia, organizzata dall’Asd Atletica San Costantino Calabro in occasione dell’intitolazione al Capo Scorta Antonio Montinaro di una ala della scuola allievi agenti della Polizia di Stato di Vibo, ha legittimato lo junior giallonero Luca Ursano come atleta di assoluto valore nel panorama del mezzofondo calabrese. Dopo una gara condotta in testa sin dai primi metri, Ursano trascorsi venti minuti e trenta secondi, ha tagliato per primo il traguardo posto all’interno della Caserma Andrea Campagna, con 15 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Edo Sanchez, che a sua volta ha anticipato il senior della Dojo Judo Running, Luigi Altomare. Buon rientro dopo il lungo infortunio del campione italiano master 50 in carica dei 10000 metri in pista Francesco Turano, classificatosi al 5° posto. Settimo posto per il VF tricolore Luigi Imbrogno. Al 14° posto si è piazzato Piero Conforti, mentre Damiano Spina e Silvio Cappa si sono classificati in graduatoria rispettivamente 16esimo e 17esimo. Massimino Cozza ha concluso al 26° posto. In gara femminile si destreggia più che bene sui saliscendi cittadini Chiara Raffaele, 2ª dietro a Francesca Paone dell’Hobby Marathon Catanzaro. Terzo posto per Pasqualina Usai del Run For Catanzaro.

Luca Ursano a Vibo
Luca Ursano varca per primo il cancello della Caserma della Polizia di Stato

SsANCHEZ e TURANO
Edo Sanchez e Francesco Turano in gara

IMG 20181202 120240 1
C
hiara Raffaele sul 2° gradino del podio femminile         

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.