Ayoub Idam oro juniores a Venaria Reale

AYOUB IDAM CAMPIONE D’ITALIA JUNIORES

Oro ridondante per Ayoub Idam ai campionati italiani di corsa campestre, riservati alle categorie assolute, organizzati sabato 9 e domenica 10 all’interno del parco naturale La Mandria di Venaria Reale, in provincia di Torino. Fino ad ora il mezzofondista crotonese, svezzato, allenato e coccolato da coach Pacenza, non aveva mai sentito risuonare l’inno tricolore, nemmeno dai gradini più bassi del podio, in questa specialità a lui non del tutto congeniale. E proprio quando nessun bookmakers accreditava chance al talentino della K42, Ayoub Idam si aggiudica il metallo più prezioso nella categoria Juniores. Cauto e concentratissimo, Idam rimane in scia degli apripista per i primi due chilometri a vigilare su eventuali iniziative intraprese dagli avversari intenti a regolare le andature di corsa. Il tatticismo predomina per buona parte della gara, tant’è che al passaggio del 5° km i primi dieci atleti sono racchiusi in un solo secondo. Scremata di numeri la testa del serpentone dei giovani runners, restano in cinque al comando a contendersi le medaglie. A rompere gli indugi prima dell’ultimo giro è Francesco Guerra del RCF Roma Sud, vincitore lo scorso anno a Gubbio (PG) del titolo Allievi, involandosi in un assolo autoritario distanziando di una ventina di metri un terzetto composto da Alain Cavagna dell’Atletica Brembana, Enrico Vecchi dell’Atletica Rodengo e dal magrebino della Cosenza K42. Colpo di scena a 500 metri dall’arrivo con Guerra che rallenta fino a fermarsi prima dell’ultima salita, mutando la sfida ad un gioco a tre. Accelerati i ritmi, Idam percepisce sensazioni positive e cambia marcia di netto, presentandosi davanti a tutti sul rettilineo finale, concludendo gli 8 km con lo sguardo al cielo in 26’14’’. A due secondi Enrico Vecchi, argento. A sei Cavagna, bronzo. Oltre al titolo individuale, i gialloneri portano a casa l’11° posto in classifica di società (ma si ambiva a ben più prestigiose posizioni). La prestazione sottotono di Giacomo Marotta (89° in graduatoria in 29’18’’), insieme all’ottima performance di Pasquale Praticò (96° in 29’24’’) inscrivono per la prima volta il nome del team di via degli stadi nel CdS Juniores di cross. Rammarico al sapore di tachipirina per la squadra senior, deficitaria del top runner Andrea Pranno rimasto a bordo pista, con l’aggiunta dello stop in gara di Edoardo Misurelli. Inseriscono il club in graduatoria Luca Ursano, autore di una prova decisa e senza fronzoli sui 10 km, chiusa in 36’14’’. Completano i tre punteggi necessari ad entrare in classifica, Giovanni Monaco (36’24’’) e Alberto Giungato (36’43’’).

Intervsta a fine garaAyoub Idam intervistato a fine gara

Il tecnico Scipione Pacenza con le medaglie Juniores 2019Le tre medaglie insieme al tecnico Scipione Pacenza

Andrea Pranno fuori gioco prima della partenza della gara seniorAndrea Pranno ai box

Luca Ursano in gara seniorLuca Ursano in gara senior

Briefing pre graBriefing pre gara

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.