Redazione

Redazione

Mercoledì, 11 Febbraio 2015 18:46

OSVALDO LIBRANDI SORPRENDE TUTTI

Prosegue il cammino di Osvaldo Librandi verso la migliore forma in vista degli italiani master di Cross del prossimo 8 marzo a Torino. Alla 4^ prova del “Cross per Tutti”, circuito lombardo di gare campestri, l’atleta bruzio ha conquistato domenica scorsa a Paderno Dugnano (MI), su un percorso ricoperto da neve ghiacciata, la leadership di categoria in 23’25’’, crono utile a posizionarlo tredicesimo in classifica generale su 1163 arrivati. Il 22 febbraio a Lissone (MB), tappa conclusiva per tentare di scalare qualche gradino del podio M40.

Dei duemila atleti giunti al traguardo all’Half Marathon - Mostra d’Oltremare di Napoli, ventitré indossavano la canotta gialla di K42. Il Club del Presidente Biondi è risultata la squadra con più partecipanti tra le società provenienti da altre regioni. È Andrea Lalli delle Fiamme Gialle a vincere la seconda edizione con il tempo di 1h04’39’’. I riscontri cronometrici dei partecipanti sono stati “appesantiti” dalle condizioni meteo e da un percorso alquanto faticoso. Il più veloce della ciurma bruzia è stato Massimo Palermo che passa il traguardo in 1h21’12’’. Aldo Carbone fa giro gamba in 1h21’20’’. Massimo Ragusa ancora in rodaggio chiude in 1h23’’. Accettabile l’1h26’’ di Domenico Finizio. Interessante il crono finale del Senior, esordiente in K42, Domenico Spina che con ritmo costante conclude i 21 Km in 1h27’36’’. Quattro e quindici a Km la media di Daniele Percacciuolo che gli consente di stabilire il suo personal best in 1h30’37’’. Sul podio di categoria ci sale Benedetto Andreoli arrivato in 1h32’57’’ secondo degli M65. Questi i tempi degli altri podisti gialloneri in gara: Francesco Imbrogno (1h32’59’’); Emanuele Franzese (1h34’04’’); Luca Consolo (1h34’31’’); Salvatore Muzzillo (1h37’13’’); Carlo Maselli (1h39’40’’); Carmine Vizza (1h41’13’’); Francesco De Santis (1h41’13’’); Giuseppe Cherubino (1h46’06’’); Giuseppe Tarsitano (1h46’48’’); Mario Ras (1h49’01’’); Angelo Marinello (1h51’46’’); Massimino Cozza (1h55’08’’); Marco Pipino (1h55’18’’); Francesco Rinaldi (1h56’26’’); Silvio Cozza (1h56’53’’); Pasquale Marra (1h59’04’’).

Sabato, 31 Gennaio 2015 17:23

LIBRANDI IN FORMA CAMPIONATO

I carichi imposti dal Coach De Rosa ad Osvaldo Librandi, svelano segnali incoraggianti in vista dei prossimi impegni ufficiali di squadra. Domenica 25 gennaio al 29° Cross Marathon, l’atleta bruzio si è destreggiato con disinvoltura sul tracciato disegnato all’interno del Parco delle Querce di Seveso (MB), chiudendo i 6 Km in 23’04’’. Ottima la posizione in classifica finale con il 25° posto nella serie Promesse, Senior, M35 e M40. Buone nuove per K42 anche dal Campionato Brianzolo di Corsa Campestre disputatosi a Briosco, in provincia di Monza, la stessa mattina. Massimo Palermo chiude in 23’25’’, posizionandosi trentaseiesimo assoluto e undicesimo di categoria.

Martedì, 20 Gennaio 2015 18:19

TERRANOVA SUGLI SCUDI AD UGENTO

La tradizionale trasferta d’inizio anno in Puglia per prendere parte al Cross del Salento di Ugento (LE), gara nazionale giunta alla sua undicesima edizione, ha fornito alla società bruzia confortanti indicazioni sulla condizione atletica dei runners affidati alla guida tecnica di Maurizio Leone. Su un tracciato rifatto e più veloce, il nordafricano Njie Nfamara, tesserato per Tre Casali San Cesario, condivide per più di un giro la testa della corsa con il compagno di squadra Alessio Distafano, Leonardo Selvaggi, nuovo arrivo alla Polisportiva Magna Grecia e il trio giallonero Carbone, Terranova e Caratozzolo, con l’aggiunta del promettente Junior cosentino Edoardo Misurelli dell’Atletica Cosenza, da poco sotto le grinfie di Coach Leone. L’accelerata da 3’ e 10’’ di Nfamara distanzia definitivamente la sua corsa dal resto del gruppo, concludendo da solo i 6 Km in 21’10’’. Piazza d’onore al sibarita Selvaggi che brucia allo sprint Giuseppe Terranova. Quinto posto ad Aldo Carbone in anticipo al traguardo di pochi secondi su Alberto Caratozzolo. Sul podio anche Giuseppe Calabrese, bravo a conquistare la leadership degli M50.

Martedì, 13 Gennaio 2015 09:19

LE PRIME GARE DEL 2015

Con la partecipazione alle competizioni campestri nazionali e regionali, l’Asd Cosenza K42 ha dato inizio all’attività agonistica 2015. Il 6 gennaio al Campaccio, le gare di Cross che di fatto aprono il sipario sulla stagione invernale Fidal, il “lumbard” Osvaldo Librandi effettua i primi test di tenuta sull’erba terminando in 22’03’’. La domenica seguente tenta d’affinarsi ancora a Cesano Maderno chiudendo in 20’04’’, segno che la cura “De Rose”, il suo nuovo personal trainer, inizia a dare segnali positivi. L’esordio in regione K42 lo fa a Jonadi (VV), per la 1° prova dei CdS Assoluti di Cross.Il tecnico Leone lancia sulla distanza dei 10Km Carbone, Terranova, Sesti, Caputo, Palermo, Calabrese e il nuovo arrivato Caratozzolo. La lotta per il titolo a squadre da qualche anno ormai è faccenda solo per due. L’Hobby Marathon difende lo scettro rinforzata dall’innesto di Francesco Serratore. In testa alla corsa i soliti noti. Mirarchi e Carbone si marcano a vista tallonati dai più giovani Selvaggi, Pirrone e Terranova. A metà del quarto giro lo stop di Aldo Carbone stravolge i piani della vigilia a Leone. Frena pure Mirarchi e Selvaggi ne approfitta vincendo con un allungo finale. Sorprendente terzo posto di Terranova. Ottimo esordio di Caratozzolo che soffia in volata il quarto posto a Pirrone. Il terzo punto lo conquista Emanuele Sesti occupando la settima posizione nell’ordine d’arrivo. In classifica provvisoria comanda l’Hobby Marathon Catanzaro, ad un punto la K42, terza la Violetta Club di Lamezia distanziata di 21 punti dalla vetta.

Giovedì, 01 Gennaio 2015 00:47

ASSEMBLEA DI FINE ANNO

Sabato 27 dicembre si è tenuto, presso la magnifica sala conferenza dello showroom dell’azienda De Seta Casa, il consueto incontro di fine anno tra atleti e dirigenti della Cosenza K42, per tracciare un bilancio sull’andamento tecnico e amministrativo della stagione appena conclusasi. Il Presidente Vincenzo Biondi ha aperto l’assemblea con una relazione introduttiva rivolta in particolar modo a puntualizzare alcuni aspetti ritenuti passibili di miglioramento. Renzo Sicoli ha esposto in modo esaustivo il quadro economico in cui si muove K42. Il resoconto dell’attività svolta, a cura del DG Ciccio Misasi, ha evidenziato la crescita tecnica della squadra culminata con il conseguimento del 2° posto nella classifica “No Stadia” Master. Conquistati anche tre 4° posti ai Campionati Italiani di società di Cross, ½ maratona e 10Km. Vinto un titolo italiano individuale con l’aggiunta di un secondo e un terzo posto. Notevole 3° posto femminile alla Maratona di Lucca. Rappresentanza giallonera in settanta manifestazioni tra pista e strada con ottimi piazzamenti, tra cui 7 maratone e 25 mezze maratone. Tre i gemellaggi sanciti: Stracarrara, Corsa del Mito e Tranincorsa. Organizzati 7 eventi con il patrocinio di Enti e Istituzioni. A Maurizio Leone il compito di proporre il programma tecnico 2015, alquanto impegnativo, per il quale è richiesta piena condivisione. Sul trend del settore giovanile ha relazionato il Prof Marcello Piro che insieme a Andrea Pranno ne coordina le attività in città. Apprezzato l’intervento dell’ospite della serata, Luca Grandinetti, ex atleta di talento degli anni novanta, detentore ancora oggi dei primati regionali sugli 800 metri Allievi, Cadetti e Junior, ora docente e preparatore atletico a Roma. A conclusione dei lavori, rinfresco e caffè offerto dagli sponsor.

Mercoledì, 17 Dicembre 2014 12:39

REGGIO EMILIA IN CHIARO SCURO

Affiorano sorrisi e rimpianti sui visi grondanti di sudore dei dieci runners cosentini alla conclusione della 19° edizione della Maratona di Reggio Emilia – Città del Tricolore. Paolo Audia e Domenico Finizio i poli opposti della spedizione giallonera in Emilia. Il primo stabilisce l’ennesimo best time della stagione, il secondo tradisce invece le attese della vigilia, costretto addirittura al ritiro. I 6 gradi di foschia alla partenza avvolgevano di ottimismo gli oltre 3000 maratoneti in procinto di solcare l’asfalto. Paolo Audia si migliora di oltre un minuto e chiude in 2h37’33’’. Massimo Mazzotta in 2h51’30’’ abdica ogni velleità di affinamento cronometrico. Personal best per Bruno Stefano in 3h00’50’’. A denti stretti Luigi Imbrogno strappa un 3h08’00’’, che non gli consente però di confermare il primo posto nella classifica individuale dei VVFF. Luca Attanasio post-sci termina in 3h19’58’’. Esordio perfetto per il sangiovannese Saverio Cantalice che con passo da metronomo conquista un onorevole 3h20’13’’. Francesco Imbrogno, alla ricerca del suo peso forma, timbra a 3h26’31’’. Tre e ventotto netti vale la maratona di Salvatore Granato. I crampi rallentano il ritmo degli ultimi dieci chilometri di Luca Consolo che conclude in 3h40’42’’. Francesco Audia sta sotto le quattro ore (3h59’56’’). Lo stop di Domenico Finizio al 32°km sa di beffa. La pattuglia K42, con una t-shirt ricordo, ha dedicato la gara al compianto Giavanni Talerico scomparso recentemente.

Venerdì, 05 Dicembre 2014 17:57

K42 ALLA FIRENZE MARATHON

È notorio negli ambienti podistici che le caratteristiche tecniche del percorso della maratona di Firenze, si prestano sia per provare a migliorare il proprio tempo e sia come trampolino per “morbidi” debutti sulla distanza. Gli intendimenti della vigilia degli otto maratoneti in gara in canotta logata Caffè Aiello, coincidevano in entrambi gli auspici. Rossella De Rose conquista un 10° posto assoluto femminile, ma ambiva a scendere largamente sotto le tre ore. Il suo 3h02’53’’ lascia alla portabandiera della K42 l’amaro in bocca se si considera che a Lucca incamerava un tre ore nette appena un mese fa. Buon esordio per Domenico Raimondo con un 3h17’05’’ condizionato dalla partenza in ultima gabbia. Personal best per Giovanni Rega in 3h25’44’’. Daniele Percacciuolo si rifà da passate debacle in 3h26’26’’. Miglior tempo personale anche per Salvatore De Bernardo, nonostante i soliti fastidi gastrici, al traguardo in 3h28’12’’. L’altro esordiente sui 42km, Giovanni Veltri, fa 3h32’41’’. Corrado Conforti fonde il motore a metà gara e prosegue a ritmi turistici, concludendo in 4h28’45’’. Silvio Cozza se la prende comoda in 5h18’01’’.

Sabato, 22 Novembre 2014 10:00

CALABRESE E FOCA' IN OTTIMA FORMA

Una K42 impegnata su più fronti, incamera nel fine settimana buone affermazioni in giro per l’Italia e non solo. A Santa Teresa di Riva (ME), quarta edizione della “Curri chi ti pigghiu”, manifestazione podistica di 8,5 km inserita nel calendario FIDAL siciliano, in evidenza Domenico Focà, giunto terzo assoluto in classifica generale e Pino Calabrese, primo di categoria. I due atleti reggini, affidati da poco al tecnico Leone, iniziano a esprimere al meglio il loro potenziale atletico e si avviano a fornire maggiori garanzie per i societari 2015. La gara articolata su tre giri piuttosto veloci, ha sorriso al quarantacinquenne Alberto Doriore tesserato per l’Indomita Terragrotta, che ha chiuso in 29’57’’. Al secondo posto Alberto Caratozzolo (Running Bagnara) con un crono di 30’04’’. A 4’’ il giallonero Focà.

Giovedì, 13 Novembre 2014 10:49

LIBERE CORSE D'AUTUNNO

Domenica autunnale all’insegna delle partecipazioni a gare podistiche libere, intese come scelta indipendente dei singoli atleti, giacché il calendario federale non propone in questo periodo manifestazioni d’interesse societario. A Controguerra (TE) la 18° edizione della “Corsa di San Martino”, gara internazionale di 15 Km, ha ispirato il richiamo di otto runners K42 ben destreggiatisi tra i 3500 iscritti. Il più veloce è stato il giovane Emanuele Sesti che ha impiegato 55’45’’ a completare il percorso tanto spettacolare quanto ondulato. Buona gara per Benedetto Andreoli che si aggiudica la seconda posizione nella categoria M65. In ordine d’arrivo gli altri gialloneri presenti Massimo Ragusa, Giovanni Curia, Carmelo Pastura, Vincenzo Burreci, Carlo Maselli e Angelo Marinello.

Mezza maratona per Pasquale Marra a Livorno e staffetta podistica a 2 elementi per Pino Calabrese a Caprino Bergamasco (BG), bravo a piazzarsi in quattordicesima posizione assoluta in coppia con Giuseppe Garmale tesserato per Daini Carate Brianza.