Redazione

Redazione

Domenica, 30 Giugno 2013 17:03

L'ESORDIO DI GIUSEPPE TERRANOVA

Talenti in erba targati K42 in evidenza sabato sera sulla pista del Campo Scuola Coni di via degli Stadi in occasione dei Campionati Provinciali FIDAL. All’esordio assoluto lo Juniores Giuseppe Terranova, 19 anni studente liceale di Rende, allenato dal tecnico della società bruzia Maurizio Leone, stupisce per la disinvoltura con cui ha affrontato atleti più esperti nel doppio giro di pista. Al passaggio dei 400, corso insieme ai primi, fa registrare un ottimo 63’’ pagando poi in fluidità negli ultimi 150 metri. Termina la prova in quarta posizione con il tempo di 2’17’’. Il talentino della “scuderia” Leone, proveniente dalle scuole calcio cittadine e avviato all’atletica dallo zio podista master Luca De Marco, ha fin dai primi allenamenti dimostrato abnegazione e passione, ingredienti indispensabili per emergere in una disciplina ostica come l’atletica leggera.

Mercoledì, 26 Giugno 2013 12:38

K42 IN GIRO PER L'ITALIA

Il calendario gare Fidal propone d’estate un’ampia scelta di corse su strada su scala nazionale che attraggono di solito l’interesse di migliaia di appassionati podisti. Anche i runners K42 non sfuggono al fascino di combinare, per proprio diletto, un weekend turistico/sportivo. Al 7° Trofeo Città di Telesia, gara internazionale di 10 Km dal percorso ostico, svoltasi domenica scorsa a Telese Terme (BN), Balduino Scarfone e Daniele Facciolo, entrambi tesserati categoria Assoluti per Cosenza K42, saggiano l’entità tecnica delle gare IAAF classificandosi rispettivamente al 46° posto con il tempo di 34’22’’ e al 104° posto con il tempo di 37’21’’ su 1323 atleti giunti al traguardo. Vittoria al keniota Simon Cheprot con 28’45’’. Primo degli italiani Domenico Ricatti (CS Aeronautica) giunto settimo in 29’27’’.

Sabato 22 invece un diecimila scorrevole intorno a Villa Borghese, valevole come settima edizione della “CorriRoma”, ha visto tra i partecipanti il nuovo tesserato K42 Salvatore Cianni che ha finito, sul traguardo di Piazza del Popolo, le sue fatiche in 49’45’’.

Martedì, 18 Giugno 2013 14:23

ANDREA PRANNO VINCE IL MEMORIAL MISASI

L’Atletica di livello sulla pista dello stadio San Vito di Cosenza illuminato a giorno non si era mai vista fino a sabato scorso. L’11esima edizione del “Memorial Antonio Misasi” segna il punto di partenza per la rinascita di una disciplina assopitasi ormai da troppo tempo. La pietra miliare su cui ripartire è Andrea Pranno, cosentino ventitreenne, ex arbitro-ragazzino, che preferisce la corsa alle punizioni da assegnare le domeniche su polverosi e sperduti campetti di periferia. La guida è Maurizio Leone, ex professionista dell’atletica internazionale, che si prodiga affinché altri talenti nostrani possano ricalcare le sue gesta. La massa critica su cui creare le basi per un movimento solido e duraturo è la passione dei podisti amatori e master organizzatisi intorno alla struttura K42, artefice di una vasta opera di sensibilizzazione su tutto il territorio provinciale. Queste condizioni di fondo hanno prodotto fino ad oggi un gruppo di sei giovani atleti capaci di “chiudere” con disinvoltura un cinquemila metri sotto i 16 minuti. La gara, caratterizzata dalla felice intuizione del Patron Ciccio Misasi di frazionare le partenze dei 120 iscritti in sei griglie per ordine di standing, ha visto primeggiare Andrea Pranno, tesserato per la società Gruppo Sportivo Alpi Apuane di Lucca, con un crono di 14’56’’ sul suo Coach Leone che chiude in seconda posizione con il tempo di 15’08’’, miglior prestazione italiana M35/40 dell’anno sulla distanza. Al terzo posto il sempre valido “straniero” della K42 Edo Sanchez (15’56’’2) che difende con grinta la posizione conquistata, dalla progressione finale del rientrante Giuseppe Gagliardi (15’56’’8).

Giovedì, 13 Giugno 2013 08:30

LEONE PROTAGONISTA IN LIGURIA

Lo scenario mozzafiato della Riviera ligure all’imbrunire, fa da sfondo al ritorno alle gare di Maurizio Leone dopo la conquista del titolo italiano M40 di mezza maratona ottenuto a Ostuni lo scorso aprile. Sabato sera in occasione della 1° edizione della “Rapallo Night Run”, gara di 7,5 km a circuito da ripetersi quattro volte tra la passeggiata a mare e il centro storico, il portacolori della Cosenza K42 corre da protagonista insieme ad atleti assoluti di livello internazionale. La gara con partenze divise per batterie, è stata vinta dal marocchino Lahcen Mokraji in 21’50’’ davanti al veneto Ruggero Pertile (olimpionico a Pechino 2008 e Londra 2012) giunto al traguardo in 22’ netti. In terza e quarta posizione altri due magrebini, Eddine Nour Chakour e Mohamed Rity con rispettivamente 22’46’’ e 22’48’’. A soli due secondi con un crono da 22’50’’, Maurizio Leone si aggiudica il quinto posto in classifica. In sesta posizione altro nome illustre dell’Atletica, più volte nazionale, Danilo Goffi con il tempo di 23’07’’.

Mercoledì, 05 Giugno 2013 14:56

AVVIATA L'ATTIVITA' GIOVANILE

Come pianificato dalla dirigenza per la stagione 2013, la società Cosenza K42 ha avviato l’attività dedicata alle giovani leve dell’atletica leggera. Il progetto diretto dal responsabile Tecnico Maurizio Leone, prevede l’offerta di un programma di training differenziato per fasce d’età. I bambini dai 6 ai 10 anni sono coinvolti con proposte polivalenti di “Gioco Sport” finalizzate ad avvicinare i piccoli atleti all’attività motoria sportiva attraverso il divertimento e la socializzazione. Dagli 11 ai 14 anni l’addestramento mira a fare acquisire i fondamentali dell’atletica leggera partecipando anche a competizioni. Dai 15 anni in poi ha inizio l’attività specialistica di tipo agonistico (velocità, ostacoli, mezzofondo, salti, lanci e prove multiple) che richiede allenamenti costanti ed uno stile di vita adeguato.

Ogni martedì e giovedì pomeriggio una nidiata giallonera, guidata con sapienza dall’Istruttore Massimo Ragusa, colora la pista del campo scuola coni di Cosenza.

Martedì, 28 Maggio 2013 14:26

TEST CONVINCENTE PER CERZOSIMO E MAZZOTTA

Domenica itinerante nell’Italia che corre con test probanti per i runners K42. Salerno, Matera e Firenze i territori sede di gare su distanze di dieci e ventuno chilometri. Alla 5° edizione della Metamarathon disputatasi nel Vallo di Diano in provincia di Salerno con partenza dalla Certosa di Padula ed arrivo a San Rufo, girano leste le gambe a Massimo Mazzotta che chiude in 1h19’00’’ alla media di 3’45’’ a Km, conquistando un primo posto di categoria ben augurante in vista dell’ultima tappa del Gran Prix 2013 di Feltre (BL). Buone sensazioni anche per Fabrizio Cerzosimo (1’29’42’’) alla ricerca della migliore condizione per le competizioni estive. Quattrocento i partecipanti alla Straferrandina, gara impegnativa di 10,5 Km in provincia di Matera, con Scarfone in evidenza, giunto 12° al traguardo in 36’21’’ alla media di 3’27’’ a Km e Facciolo, reduce il giorno prima dal personale sui 1500mt ai provinciali di Cosenza, che mette chilometri in cascina alla media di 3’52’’ a Km. Osvaldo Librandi e Armando Remorini, scelgono invece la Deejay Ten di Firenze, gara non competitiva di 10 Km con Linus e Matteo Renzi tra i partecipanti, per affinare la condizione anche loro in prospettiva Feltre di fine agosto. Interessanti i loro crono rispettivamente di 36’09’’ e 34’50’’.

Lunedì, 20 Maggio 2013 18:05

K42 SUL PODIO ALLA STRANOTTURNA

Sabato sera si e' svolta a Catanzaro l'undicesima edizione della "Stranotturna", gara di 7,5 Km organizzata egregiamente dall'HMC, prova valida come Campionato Regionale di Corsa su Strada. Oltre 200 gli atleti in rappresentanza delle più quotate società podistiche calabresi a districarsi fra i caratteristici vicoli del capoluogo di regione su un circuito "nervoso" da ripetere cinque volte. Parterre altamente competitivo con il talentuoso Massimiliano Casuscelli (Atletica Pizzo 97) ad imprimere da subito ritmi da gare nazionali. A seguire un gruppo formato dal crotonese Danilo Ruggero, tesserato da quest'anno con l'Atletica Recanati, il friulano Giuseppe Puntel (Atletica Tolmezzo) e la coppia K42 Carbone/Sanchez allenata da Maurizio Leone, vincitore dell'ultima edizione. Più indietro Audia (K42), Curcio (HMC) e D'Ambrosi (Crisal Soverato). Al terzo passaggio i valori si delineano più nettamente con Ruggero rimasto solo ad inseguire il battistrada e Paolo Audia in posizione intermedia a chiudere tra Puntel, Carbone e Sanchez ed il resto dei corridori. Vittoria solitaria di Casuscelli che anticipa di poco meno di un minuto Danilo Ruggero. Sprint in famiglia per il terzo posto con Edo Sanchez che precede di un soffio sul tappeto rosso il compagno di squadra Aldo Carbone. Il giovane messicano si sta rivelando una vera sorpresa tra i nuovi arrivati in casa K42 meritando il plauso per i progressi fatti registrare. La strategia di pianificare per tempo la crescita tecnica, dà segnali positivi al club silano con 4 atleti gialloneri nei primi dieci in classifica generale. Sul podio per le rispettive categorie, Carbone (1° Assoluti); Cataldi (3° Amatori); P. Audia (1° M35); Esposito (3° M35); Imbrogno (2° M45); Andreoli (1° M65). Nella classifica Master a squadre, il terzo gradino dietro Libertas e Hobby Marathon è da ascrivere al resto del gruppo capace di garantire la "copertura" dei dieci punteggi. In ordine d’arrivo, Mazzotta (4° M45); Posa; Cecere; Curia (5° M50); Arcidiacone; Bevacqua; Bruno; Maselli; Figliuzzi; Cerzosimo; Biondi; F. Audia; Carnevale; Vecchio; De Cesare; Lamanna; Cianni e Conforti. In gara femminile, tattica avveduta per Rossella De Rose che si “incolla” alla Spiridoyla sino all’ultima salita giungendo seconda al traguardo.

Lunedì, 13 Maggio 2013 18:12

CARBONE E SANCHEZ SUL PODIO A CASTROVILLARI

Podio per Carbone e Sanchez al 2° Memorial “De Biase”, gara podistica di 10 chilometri, organizzata dalla Tiger Running Club di Castrovillari e disputatosi domenica 12 maggio sulle strade della città ai piedi del Pollino. Massiccia la presenza giallo nera ai nastri di partenza di viale Caldora in attesa del via per  percorrere i 3 giri da 3,300 km previsti. Al primo passaggio, il forte atleta della Running Club Futura di Frascati (Rm) ma cosentino doc Marco Barbuscio, più volte maglia azzurra con la nazionale di corsa in montagna, oltrepassa l’arco gonfiabile in compagnia di Aldo Carbone e Edo Sanchez, entrambi K42. Il resto del gruppo passa attardato oltre il minuto. A metà gara Carbone decelera e lascia a Sanchez il compito di “marcare” Barbuscio, alternandosi in testa alla corsa. Vince Marco Barbuscio di 6 secondi su Carbone in recupero. Paga dazio per i ritmi imposti dal vincitore, il messicano Edo Sanchez che chiude in terza posizione. Tra le donne si afferma Faustina Bianco (Atletica Locorotondo) sulla cosentina Rossella De Rose (Cosenza K42). 

Giovedì, 02 Maggio 2013 19:12

OSTUNI: CRONACA DI UN'IMPRESA

Dopo il brillante decimo posto conquistato lo scorso marzo ai nazionali di Cross di Monza, ad Ostuni il movimento podistico cosentino ha compiuto una vera e propria impresa. Dopo solo sei anni dalla sua costituzione, l’Asd Cosenza K42 entra di diritto negli annali federali come prima società della provincia capace di salire sul podio in un campionato nazionale a squadre. I meriti del trionfo sono senz’altro della dirigenza, sempre presente ed attenta a curare ogni dettaglio e dello staff tecnico, guidato con competenza dal Leader del gruppo Maurizio Leone, Capitano/Coach e Top Runner del Team. Ma ad ottenere lo storico risultato sono stati soprattutto i maratoneti in canotta giallonera che con le loro performance hanno costruito posizione dopo posizione la classifica finale. Paolo Audia, 15° assoluto e 3° di categoria con 1h16’24’’, con il passaggio tra gli M35 è di fatto una delle colonne portanti della squadra. Altro tassello vincente il nuovo arrivato Luigi Imbrogno, 17° tra gli M45 con 1h22’33’’, categoria che conta atleti di sicuro affidamento come Mazzotta(1h23’41’’), Ragusa(1h24’07’’) e Posa(1h24’33’’). Nella stessa categoria del Capitano, il crotonese Antonio Carvelli(1h23’27’’) si attesta con merito al 26° posto. Negli M50 Salvatore Granato(1h26’03’’) proietta il club tra i big conquistando il 17° posto. A punti anche il pari età Giovanni Curia(1h29’29’’). La qualità introdotta nelle categorie “alte” ha completato il capolavoro del DG Ciccio Misasi. Andreoli(1h30’33’’), 3° di categoria negli M65 con relativo podio, è stato affiancato, negli M60, da Imbroinise(1h38’42’’) ed insieme ai punti pesanti acquisiti con la 17° posizione di Pansa (M65) la K42 si attesta al primo posto tra le undici società calabresi presenti. Questi gli altri tempi divisi per categoria che completano la formazione bruzia: TM Giovanni Cataldi(1h22’41’’); Alfredo Argirò(1h37’44’’); Daniele Percacciuolo(1h39’37’’); Luigi Talerico(1h47’27’’). M35 Stefano Bruno(1h29’10’’); Antonio Gianluca Arcidiacone(1h29’17’’); Alessandro Cecere((1h31’02’’); Agostino Esposito(1h32’12’’); Luigi Bevacqua(1h32’15’’); Luca Consolo(1h36’53’’) Emanuele Franzese(1h42’50’’); Saverio Cantelice(1h45’58’’). M40 Domenico Raimondo(1h33’08’’); Pietro Porco(1h33’45’’); Raffaele Biondi(1h34’40’’); Domenico Principato(1h46’21’’); Gerardo Greco(1h47’49’’); Mario Ras(1h55’54’’); M45 Giovanni Rega(1h35’17’’); Salvatore De Bernardo(1h38’58’’); Carlo Maselli(1h44’22’’); Francesco De Santis((1h47’11’’); Cosimo Raho(1h48’37’’); Roberto Bombardiere(2h04’31’’). M50 Salvatore Mele(1h36’56’’); Giuseppe Vecchio(1h45’04’’); Giuseppe Sammarco(1h45’58’’); Francesco Audia(1h48’10’’); Biagio Lamanna(1h50’38’’); Giuseppe Donnici(1h54’18’’); Giovanni Talerico(1h55’36’’); Giuseppe Cherubino(1h56’03’’); Mario Capuano(2h04’36’’). M55 Aurelio Logullo(1h40’20’’); Corrado Conforti(1h44’44’’); Salvatore De Cesare(1h46’56’’); Carmine Vizza(1h47’11’’); Antonio Amendola(1h48’18’’); Angelo Marinello(1h49’50’’); Francesco Rinaldi(1h59’04’’). MF60 Rosetta Strancone(2h08’37’’).

 

Lunedì, 29 Aprile 2013 16:25

MAURIZIO LEONE CAMPIONE ITALIANO MASTER

Domenica 28 aprile ad Ostuni, grazie ad una spettacolare dimostrazione di forza, Maurizio Leone si è laureato Campione Italiano Master di mezza maratona per il 2013. Negli ambienti del running nazionale la notizia dei trionfi dell’alfiere della Società “Cosenza K42” non è sicuramente una novità dal momento che il campione cosentino ha oramai consolidato questa bella e straordinaria abitudine di salire sul gradino più alto del podio nelle gare dei Campionati Italiani Master di mezzofondo. Dopo i titoli conquistati nei Campionati di Cross di Ugento del 2011 e nella Mezza Maratona di Salerno del 2012, questo anno Maurizio ha continuato a stupire realizzando  una clamorosa doppietta nelle due prove finora disputate, il Campionato di Cross a Monza nel mese di marzo e la Mezza Maratona di Ostuni. Per dovere di cronaca segnaliamo che la gara di ieri si è disputata su un tracciato tanto suggestivo quanto difficile, un tracciato  caratterizzato da continui saliscendi e da una lunga salita finale che collega la bella costa salentina con l’antico e suggestivo borgo della “città bianca”. La gara è stata subito “spaccata” in due dal perentorio allungo iniziale di Maurizio Leone e del molisano Ivan Di Mario che corre per una Società di Campobasso. I due hanno fatto corsa a sé costringendo il resto del gruppo, quasi 2.000 partecipanti, a competere per le sole posizioni d’onore (il terzo classificato, il pur forte Brignone, ha registrato un ritardo di oltre 2 minuti). Di Mario e Leone sono arrivati al traguardo appaiati e, di fatto, entrambi con il titolo di Campione d’Italia già in tasca visto che  competevano in due diverse categorie (rispettivamente M35 e M40). L’entusiasmante allungo finale dei due, funzionale a delineare solo la graduatoria generale, ha visto prevalere il più giovane molisano per soli 5 secondi. La gara di Ostuni ci regala un risultato che va ben oltre la meritata riconquista del  titolo italiano di Maurizio Leone, un risultato che, se letto in prospettiva, può rappresentare una pietra miliare per l’intero sport cosentino. Maurizio, da vero capitano, ha trascinato tutta la sua squadra, l’ASD “Cosenza K42”, alla conquista di un successo storico. Il team sponsorizzato dalla Società “Caffè Aiello”, confermando la sua leadership in Calabria,  per la prima volta è riuscito a conquistare il podio in una competizione nazionale classificandosi al terzo posto assoluto nella classifica a squadre del Campionato Italiano di Mezza Maratona. Ad Ostuni, infatti, c’è stata una superlativa prova di forza di tutta la squadra caratterizzata dagli straordinari risultati individuali di Benedetto Andreoli (3° assoluto nella categoria M65), Paolo Audia (4° nella categoria M35), Salvatore Granata ( 16° nella categoria M50), Luigi Imbrogno, Gianluca Imbroinise e Roberto Pansa (tutti al 17° posto nelle categorie M45, M60 e M65), Massimo Mazzotta e Massimo Ragusa (rispettivamente 22° e 25° nella categoria M45), Giovanni Curia (25° nella categoria M50). Oltre a questi 10 alfieri che sono stati solo i principali protagonisti del risultato che ha consentito alla “Cosenza K42” di classificarsi al 3° posto assoluto, di grande sostanza sono state le prove di Antonio Carvelli, Tonino Posa, Stefano Bruno e Antonio Arcidiacone, che hanno fatto fermare il cronometro su tempi di valore. Insomma, un grande risultato costruito grazie a un “gioco di squadra” che ha visto protagonisti gli oltre 50 atleti che hanno gareggiato e, insieme a loro, anche il gruppo di dirigenti che ha coordinato sapientemente la trasferta in terra pugliese. Da Ostuni arriva dunque una messaggio chiaro al mondo dello sport calabrese: anche alle nostre latitudini è possibile costruire “squadre vincenti”. Per farlo c’è bisogno, oltre che di risorse economiche, anche di   passione, competenza, programmazione, spirito di sacrificio. “Cosenza K42”, nel suo piccolo, oggi è diventata un modello da seguire per tutti.