Redazione

Redazione

Martedì, 20 Dicembre 2016 18:56

K42 ALLE HALF DI STRAHERAKLEIA E COAST TO COAST

Chiusura d’anno con doppia prova sui 21 chilometri per i runners gialloneri impegnati domenica 18 dicembre a Sorrento e Policoro. Alla 3^ edizione della Straherakleia Half Marathon sulle strade della città di Ercole, vinta da Luigi Zullo dell’Asd Bio Ambra New Age di Turi (BA) con il tempo di 1h10’51’’, l’SM35 Stefano Bruno è il primo dei corridori bruzi a concludere la mezza in 1h23’28’’. Personal best centrato per Domenico Finizio, che alla media poco sotto i 4’ a km, si attesta su ritmi adeguati alla sua cilindrata, marcando la performance a 1h24’18’’. Non è da meno Mariano Gaudiello, al traguardo in 1h26’’05’’, migliorando ulteriormente il suo crono sulla distanza. In costante crescita anche Vittorio Iantorno, bravo a chiudere in 1h26’30’’, un minuto in meno rispetto al suo precedente record realizzato lo scorso novembre a Reggio Calabria. Daniele Percacciuolo fa 1h26’25’’. Emanuele Franzese buca la gara e termina in 1h36’49’’. Primo posto di categoria con personal best per Maria Gabriella Bartoletti, al traguardo con il tempo di 1h51’28’’. Pasquale Marra completa la sua prova in 2h02’53’’. Percorso piuttosto impegnativo sulla costiera amalfitana per la Coast to Coast di Natale. Tra tornanti, saliscendi e falsipiani improbabili, se pur incastonati in uno scenario mozzafiato, Massimo Palermo chiude in 1h27’23’’. Angelo Marinello termina in 1h48’40’’.           

Domenica, 11 Dicembre 2016 20:13

SAGGIO DI FINE ANNO PER I GIOVANI DI K42

Tempo di prove per i giovani atleti della Cosenza K42, tutti concentrati domenica mattina al campo scuola Coni di via degli stadi, per mostrare a genitori, istruttori e dirigenti, quanto appreso durante l’anno sportivo. Lo staff tecnico al completo diretto dal responsabile Maurizio Leone e composto da Assunta Donato, Marcello Piro e Andrea Pranno, ha coordinato le diverse attività proposte dalle categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti maschili e femminili, articolate tra salti, lanci e corse. All’iniziativa giovanile, denominata ‘K42 Day For Nik, è stato abbinato un momento di raccoglimento rivolto al ricordo di Nicola Brogno, dirigente giallonero prematuramente scomparso un anno fa, a cui il Comune di Cosenza, patrocinante della manifestazione, nella persona dell’Assessore allo Sport, Carmine Vizza, menzionandone la grande passione sportiva, ha inteso esprimere la propria vicinanza alla famiglia donando una targa raffigurante lo stemma comunale. A conclusione del saggio atletico, sono stati premiati tutti i piccoli atleti partecipanti, patrimonio preziosissimo dell’atletica cittadina per un suo definitivo rilancio.  

Un finale di stagione proteso già al futuro. Dopo le fatiche su pista e strada, Ayoub Idam si infanga gli scarpini ad Osimo, in provincia di Ancona, in occasione del IV° Cross Valmusone valido come quarta prova selettiva per i prossimi campionati Europei che si svolgeranno l’11 dicembre a Chia (CA), iniziando così a testarsi in prospettiva campestri invernali in un contesto altamente competitivo. Nella prova dei 6 chilometri dedicati alle categorie giovanili ed inserite nel programma gare a titolo dimostrativo, Ayoub Idam si è subito contraddistinto prendendo il largo insieme al gruppo degli junior guidati da Yohanes Chiappinelli del C.S. Carabinieri Bologna. A metà percorso gli allievi Davide Rossi dell’AS Fratellanza e Vincenzo Grieco dell’Asd Terlizzi Flower, decidono di gestire insieme ad Idam della Cosenza K42 la testa della corsa dei pari età. Vince la prova allievi Davide Rossi in 19’08’’. Al secondo posto Grieco in 19’41’’ che anticipa di 9 secondi Ayoub Idam, al traguardo in 19’50’’. Ad osservare le promesse del futuro lo staff tecnico federale al completo con in testa Stefano Baldini. Le ultime prove su strada dell’anno, palesano prestazioni in chiaroscuro per i runners gialloneri del Presidente Pino Vecchio. Infatti a Firenze l’esordio di Salvatore Arena sulla distanza dei 42 chilometri non ha entusiasmato, attestando l’atleta di Taurianova con un 2h48’19’’ alquanto ingeneroso considerato la valenza dell’atleta. Bene invece l’SM60 Antonio Gianni che si conferma sui suoi migliori tempi, chiudendo la maratona in 3h31’47’’.   

Francesco Misasi, impiegato 55 anni, Direttore Generale dell’Asd Cosenza K42, è stato rieletto per il prossimo quadriennio 2017/2020 Consigliere Regionale della Fidal Calabria dopo l’Assemblea Ordinaria Elettiva svoltasi sabato 26 novembre a Catanzaro. Il Presidente Pino Vecchio, il Consiglio Direttivo ed i quadri tecnici dell’Asd Cosenza K42 si congratulano con il proprio tesserato per la brillante affermazione elettorale conseguita.  

Mercoledì, 23 Novembre 2016 22:48

K42 PRESENTE A VERONA E CASERTA

Sfumature in tinte giallonere lambiscono en passant la domenica a Verona e Caserta, affaccendate ad accogliere tra le proprie vie, migliaia di podisti in frenetica attesa dello starter liberatorio. Da sotto l’orologio di Porta Nuova in piazza Bra alle 9 in punto, Salvatore De Bernardo ha avviato il suo cronometro nel cuore della città di Romeo e Giulietta, per stopparlo dopo 42 km e 195 metri di ritmo costante, nei pressi dell’Arena su 3h18’24’’, fissando così il suo nuovo personal best sulla distanza. In gara anche Andrea Appolonio, iscritto alla Cangrande Half Marathon, conclusa a cadenze soporifere dall’atleta scaligero sulle strade di casa. A Caserta, alla 3^ edizione della mezza maratona internazionale Reggia Reggia, Vittorio Intorno si attesta su cadenze a lui ormai congeniali e chiude in 1h27’33’’. Angelo Marinello perfeziona il suo miglior tempo sulla mezza concludendo il percorso in 1h38’51’’. Esordio assoluto sulla distanza più che positivo per Francesco Cava e Vincenzo Martire, al traguardo rispettivamente in 1h50’33’’ e 1h58’44’’.   

Weekend da protagonisti per i runners gialloneri in giro per l’Italia e non solo. Alla 25^ edizione della mezza maratona di Busto Arsizio (VA), straordinaria performance di Alberto Caratazzolo capace di sbriciolare il suo precedente personal best sulla distanza, fermando il cronometro su 1h16’25’’. Si migliora di pochi secondi anche Giuseppe Calabrese, chiudendo i 21 chilometri e 97 metri in 1h19’30’’, aggiudicandosi la leadership di categoria. Parte bene ma è costretto al ritiro al 14° km, Armando Remorini. Alla 18^ Maratona Internazionale di Ravenna, Luca Consolo chiude in 3h47’07’’. In gara anche Rosetta Strancone e Maria Rosaria Ippolito. Nella stessa manifestazione prevista anche l’Half Marathon in cui si è misurato Domenico Finizio, concludendo con il tempo di 1h27’05’’. A Calimera (LE) Giuseppe Terranova si classifica terzo assoluto alla 2^ Dieci Km dei Boschi con il tempo di 33’02’’. Sempre in Puglia, ma in provincia di Bari, Carlo Maselli chiude i 10 km del 4° Trofeo Correndo tra le Mura di Altamura, in 46'28''. Alla 34^ edizione della Maratona di Atene, esordio per Marco Aiello che conclude in 4h19’10’’. In Calabria alla Minimaratona del Vino, gara su strada di 9 chilometri disputatsi a Cirò (KR), Amedeo De Marco sale sul gradino più alto del podio SM60. Franco Rinaldi è 2° tra gli SM55. Nella gara femminile 3° posto assoluto per Maria Gabriella Bartoletti. 

Sono stati undici i runners di K42 domenica sul lungomare Falcomatà a tagliare il traguardo della quinta edizione dell’Half Marathon Reggio Calabria. Domenico Focà in 1h22’54’’, il primo della pattuglia giallonera. Damiano Spina si avvicina al suo record sulla distanza e chiude con un ottimo 1h23’14’’. Francesco Scordino con 1h23’36’’ si aggiudica il titolo regionale di categoria. Piero Conforti è terzo di categoria in 1h27’20’’ ma primo dei calabresi e pertanto titolare della maglia di campione regionale di mezza maratona. Lo segue Vittorio Intorno, quarto in 1h27’34’’, limando di qualche secondo il pb di Valencia. Perfeziona il suo personal best Mariano Gaudiello, abbattendolo di 5 minuti e 46 secondi, concludendo la sua seconda mezza maratona con il tempo di 1h28’39’’. Si migliora di quasi 2 minuti anche Massimino Cozza che conclude i 21 km in 1h40’10’’. Gli fa da pacemaker Daniele Percacciuolo. Antonio Cosma chiude la sua prima mezza in 1h40’22’’. Tra le donne Rosetta Strancone vince categoria e titolo e Maria Rosaria Ippolito fa 2^ tra le pari età. La gara assoluta è stata vinta da Giovanni Auciello della Casone Noceto in 1h07’29’’ davanti al compagno di squadra Alessandro Brancato, al traguardo in 1h08’55’’. Completa il podio il marocchino Hajjaj El Jebli dell’Enterprise Sport di Benevento, con il crono di 1h09’12’’. La prova femminile se l’aggiudica Chantel Magengezha dell’U.S. Sangiorgese in 1h23’47’’. 

Mercoledì, 09 Novembre 2016 14:49

KATIA SCONTI CONQUISTA ANCHE TINDARI

Katia Scionti conquista un’altra vetta! La quarta scalata Patti-Tindari andata in scena domenica 6 novembre e lunga 10 chilometri, ha sancito la superiorità in ambito femminile dell’atleta messinese della K42 sulle pur brave rivali. 41 minuti e 10 secondi il tempo impiegato dalla Scionti per completare il percorso con partenza da piazza Marconi a Patti e arrivo al santuario di Tindari. Al secondo posto la calabrese Teresa Latella, tesserata Podistica Messina, con il tempo di 46’07’’. Terza Fernanda Mirone del Barocco Running in 46’19''.   

Dopo dieci prove si è concluso domenica mattina sul lungomare di Paola il Campionato Regionale FIDAL per società categoria master, assegnando il titolo della specialità a squadre 2016 alla Cosenza K42 del Presidente Pino Vecchio. L’ultima tappa del Grand Prix podistico calabrese programmata sulla distanza dei 10 km a circuito, denominata “Corri col Cuore” e organizzata dall’associazione onlus “Amici del Cuore di Paola”, ha confermato la leadership dei gialloneri cosentini impostisi fin dalle prime prove in testa alla classifica. La 5^ edizione della kermesse atletica nella città del Santo è stata vinta alla media di 3’13’’ dal crotonese Danilo Ruggiero, tesserato con i toscani del Parco Alpi Apuane, giunto al traguardo con il tempo finale di 32’20’’. Ottima prova per il giovanissimo Ayoub Idam della Cosenza K42, secondo assoluto in 33’19’’, nonostante il forte vento intralciasse l’agilità della sua azione di corsa da peso piuma. Al terzo posto il sempre valido Davide Pirrone dell’Hobby Marathon Catanzaro con il tempo di 33’25’’. In ripresa l’ex campione italiano master 35 sulla distanza, Salvatore Arena della K42, quarto al traguardo con un crono da 33’34’’. A seguire il runner di Belvedere Marittimo Umberto Marino, tesserato Atletica Civitanova, 5° con 34’03’’. Sul gradino più alto del podio delle diverse categorie maschili, decisivi per la determinazione della classifica finale per club, sono saliti Salvatore Arena della Cosenza K42 per gli SM35; Michelangelo Spingola dell’Asd Corricastrovillari per gli SM40; Francesco Turano della Cosenza K42 per gli SM45; Giuseppe Calabrese della Cosenza K42 per gli SM50; Francesco Calluso della Violetta Club per gli SM55; Vitaliano Gagliardi dell’Hobby Marathon Catanzaro per gli SM60; Angelo Sorcale della Cosenza K42 per gli SM65; Roberto Parsa della Cosenza K42 per gli SM70 e Antonio Fantini della Milon Runners di Crotone per gli SM75. La prova femminile è stata vinta dalla messinese Katia Scionti della Cosenza K42, alla sua prima gara insieme ai suoi nuovi compagni di squadra, con il tempo di 38’33’’. Al secondo posto la peruviana Aguirre Luz De La Cruz, tesserata Atletica Sciuto Reggio Calabria, con il tempo di 40’42’’. A seguire Paola Zaghi del G.S. Zeloforamagno, terza in 41’34’’. La giallonera Spyridoula Souma, non in grande forma, vince la sua categoria in 41’56’’. Grazia Toma fa altrettanto tra le SF55 con il tempo di 47’51’’. Buone prove per le altre atlete K42 in gara, Perticaro, Bartoletti, Pandolfo, Strancone e Ippolito.  

Mercoledì, 26 Ottobre 2016 16:30

K42 A LUCCA, SALERNO, VALENCIA E VENEZIA

K42 attiva su più fronti nella penultima domenica di ottobre, impegnata in lunghe prove di endurance. Alla StraSalerno Francesco Turano chiude i 21 Km al 18° posto assoluto con il tempo di 1h18’13’’ e classificandosi al terzo posto nella categoria SM45. Emanuele Franzese con 1h34’03’’ si posiziona 27° tra gli SM35. Migliora il suo personal best sulla mezza Salvatore De Cesare, tagliando il traguardo in 1h39’24’’. Franco Rinaldi chiude in 1h52’13’’. Maria Gabriella Bartoletti in 1h53’22’’ si aggiudica il 3° posto tra le SF55. In Spagna a Valencia, sulla stessa distanza, Vittorio Iantorno chiude in 1h27’49’’. L'SM65 Angelo Velio Sorcale è 3° di categoria con il tempo di 1h39’42’’. Angelo Marinello termina in 1h41’25’’. Alla 31^ Venicemarathon Antonio Gianni migliora il suo tempo sui 42 Km fermando il cronometro su 3h30’49’’. Alla Maratona di Lucca, Aldo Carbone partecipa alla 30 Km è conquista il 2° posto assoluto.